SABATO SERA NELLE TERRE DEL BUTTAFUOCO STORICO E DOMENICA ESCURSIONE GOLOSA ALL'EREMO DI SANT'ALBERTO DI BUTRIO, IL 20 E 21 MAGGIO L'OLTREPO' VI ASPETTA


UN TRAMONTO DI..VINO NELLE TERRE DEL BUTTAFUOCO STORICO
 
SABATO 20 MAGGIO

      ore 18:00     

CASTANA,  VALLE VERSA (PV)

Per simbolo un veliero sospinto da vele infuocate su un mare in burrasca, per nome quasi un colpo di cannone ….. L’itinerario di questa passeggiata al tramonto intende far scoprire le peculiarità del territorio da cui ha origine il Buttafuoco Storico, il corposo vino rosso tipico dello Sperone di Stradella, una catena di colline dell’Oltrepò orientale che si affaccia con splendide vedute sulle valli dei torrenti Scuropasso e Versa e termina a strapiombo sulla pianura lombarda a pochi chilometri dal Po.
Il marchio che distingue questo vino vuole ricordare che nella seconda metà del 1800, la Marina Imperiale austro-ungarica varò una nave dal nome “Buttafuoco”. La leggenda vuole che il nome sia il ricordo di una battaglia perduta da una compagnia di marinai imperiali, comandati a operazioni di traghettamento sul fiume Po nei pressi di Stradella e successivamente impiegati sulle colline dello Sperone nella guerra contro i franco-piemontesi. Un vino del luogo chiamato Buttafuoco ebbe più successo del fuoco della battaglia nell’attirare a sè i baldi marinai, i quali, dentro una grande cantina, fecero strage di botti e bottiglie.
Al di là della leggenda, la fama enologica di questo territorio è in effetti molto antica, essendo la zona favorita non solo per clima e geologia, ma anche per la sua posizione geografica strategica che obbligava condottieri,  pellegrini e mercanti ad attraversarla.
Il carattere dei vini dello Sperone è determinato dalla tradizione di legare ciascun vino ad una sola vigna in cui vitigni originari della zona esprimono la particolare esposizione e la geologia dell’appezzamento. La cosa ha un valore particolare se si pensa che in un territorio di soli 2000 ettari si possono distinguere ben tre fasce diverse di suoli ed ancora più tipi di insolazione e ventilazione che garantiscono personalità uniche ed originalità nei prodotti.

Con partenza da Castana, la passeggiata ad anello di circa 4 km. si snoderà tra bei vigneti che daranno modo di conoscere insieme ad un vignaiolo locale gli aspetti storici e agronomici della zona insieme alla filosofia produttiva di questo antico vino. Dopo un brindisi davanti al tramonto sul colle di Montarzuolo, famoso per le sue arenarie, oltre che per la sua posizione panoramica, si visiterà una cantina  produttrice dove si effettuerà una degustazione guidata in abbinamento a prodotti e specialità della zona.
Il ritrovo è per le ore 18:00 presso l’Azienda Vitivinicola Calvi in Frazione Palazzina 24, 27040 Castana (PV).
E’ necessario indossare scarpe sportive.

La quota individuale di partecipazione è di 25 Euro inclusa la degustazione da versare alla partenza.
L’attività è a numero chiuso, occorre quindi prenotare possibilmente entro la mattinata di venerdì 19 maggio 2017 presso Ass. Calyx, cell 3495567762 / 3475894890, e-mail: calyxturismo@gmail.com
 
 
PASSEGGIATA GOLOSA ALL'EREMO DI SANT'ALBERTO DI BUTRIO

DOMENICA 21 MAGGIO 2017
Ore 10:00

Questa escursione tra rigogliosi boschi di quercia e castagno in fioritura, porterà alla scoperta dell’affascinante ambiente che circonda l’abbazia medievale di S. Alberto di Butrio situata a 500 m. di altezza, in posizione panoramica sopra il rio Begna, un affluente del torrente Nizza. L’eremo è famoso per il suo ciclo di affreschi quattrocenteschi spledidamente conservati e per il  suo ruolo strategico all’interno del potente marchesato dei Malaspina. L’opera del monastero è stata fondamentale anche per il patrimonio gastronomico dell’Oltrepò Pavese conservando e sviluppando produzioni che vanno dai formaggi vaccini e caprini alle conserve di frutta, dal miele alle castagne fino alle erbe selvatiche per uso farmaceutico e culinario. L’atmosfera incantata del luogo è tangibile anche nel percorso che scende a valle lungo il rio Begna, dove fenomeni erosivi hanno dato origine ad una specie di piccolo canyon con grotte ed anfratti che avevano ospitato  S. Alberto ed i suoi confratelli prima della fondazione del convento.
PROGRAMMA:
Il ritrovo dei partecipanti è previsto per le ore 10:00 a Ponte Nizza (PV) nel parcheggio a destra dell’ex stazione ferroviaria di via Italo per poi spostarsi in macchina in gruppo sotto la guida degli accompagnatori fino al punto di inizio della passeggiata. Quest’ultima percorrerà la mulattiera detta del Barbarossa a ricordo del passaggio dell’imperatore Federico I di Svevia, alternando tratti nei boschi a tratti aperti e panoramici.
All'ora di pranzo verrà allestito presso l’abbazia di S. Alberto un pranzo rustico a base di prodotti e specialità locali.
Prima di intraprendere la seconda parte del percorso ad anello si effettuerà la visita guidata degli interni con spiegazione degli affreschi.
La passeggiata si concluderà verso le ore 17:00 al punto di partenza.
Grado di difficoltà: medio-facile. Lunghezza totale 7 km circa. Sono richieste scarpe da trekking e bottiglietta d’acqua da utilizzare lungo il percorso. 
La quota di partecipazione che include anche un pranzo rustico a base do prodotti tipici locali è di 25 Euro per gli adulti e di 15 Euro per i partecipanti fino a 10 anni di età.
Si specifica che i minori partecipano all’escursione sotto la diretta responsabilità dei loro accompagnatori maggiorenni.
E’ RICHIESTA LA PRENOTAZIONE POSSIBILMENTE ENTRO VENERDI’ 19 MAGGGIO presso Ass. Calyx, Tel. 3475894890 (Mirella ) oppure 3495567762 (Andrea), e-mail: calyxturismo@gmail.com, WEB: www.calyxturismo.blogspot.it
 
 

POST RECENTI