LA GENOVESE ANNA GOLINELLI SI È AGGIUDICATA L’ELIMINATORIA DEL GENOVA PESTO WORLD CHAMPIONSHIP 2010


LA GENOVESE ANNA GOLINELLI SI È AGGIUDICATA L’ELIMINATORIA DEL GENOVA PESTO WORLD CHAMPIONSHIP 2010 ORGANIZZATA DAI LIONS CLUB GENOVA PORTO ANTICO E VALLESCRIVIA A SOSTEGNO DELLA BANCA DEGLI OCCHI MELVIN JONES

La genovese Anna Golinelli si è aggiudicata venerdì sera presso il Grand Hotel Savoia di Genova la eliminatoria del Genova Pesto World Championship 2010 organizzata dal Lions Club Genova Porto Antico, il Lions Club Valle Scrivia e l’Associazione Palatifini, con una raccolta benefica di fondi in favore della Fondazione Banca degli Occhi Melvin Jones del Distretto Lions 108 Ia 2 - Onlus di Genova (Vico San Matteo 2/4, tel. 010 2461266; Internet: http://www.banca-occhi-lions.it/). Residente a Sestri Ponente e impiegata presso uno studio che si occupa di gestioni di patrimonio immobiliare, Anna Golinelli ha prevalso davanti alla giovane coppia formata da Giacomo Eufrate e Rebecca Repetto e al terzo classificato Gianfranco Peruzzi. La Golinelli si è quindi aggiudicata il diritto di partecipare alla finalissima del Genova Pesto World Championship 2010, che si svolgerà Sabato 20 Marzo 2010 a Palazzo Ducale. Erano presenti, per i Lions, i presidenti di Genova Porto Antico, Mario Milanta, e di Vallescrivia, Renzo Oldrati. A premiare i vincitori è stato l’Avv. Santo Durelli, delegato alla comunicazione della Fondazione Banca degli Occhi Melvin Jones. In tutto hanno partecipato dieci concorrenti: Marcella Pescarmona, Giovanna Sommariva, Rocco Tinirello, Anna Golinelli, Roberto Lanzani, Raffaella Eufrate, Giacomo Eufrate e Rebecca Repetto, Cinzia Scarrone, Tino Doda e Gianfranco Peruzzi. La giuria era composta da quattro Lions: Mario Milanta, Erlaldo Tominelli, Stefania Guzzo e Roberto Panizza.

INFORMAZIONI
Associazione Palatifini
Tel. 010 2476926
E-mail: info@pestochampionship
Internet: www.pestochampionship.it

Fondazione Banca degli Occhi Melvin Jones
Vico San Matteo 2/4
Tel. 010 2461266
Internet: www.banca-occhi-lions.it

PRESENTAZIONE DEL LIBRO “UNA SOLITUDINE AFFOLLATA” DI FRANCESCO GRECO


MERCOLEDÌ 3 FEBBRAIO 2010, PRESSO L'AREA DI LIBERODISCRIVERE, NELL'AMBITO DELLA RASSEGNA “MERCOLEDÌ D'AUTORE”, PRESENTAZIONE DEL LIBRO “UNA SOLITUDINE AFFOLLATA” DI FRANCESCO GRECO, EDITO DA LIBERODISCRIVERE. INGRESSO LIBERO

Mercoledì 3 Febbraio 2010, dalle ore 18 in poi, l’Area Liberodiscrivere di via Tommaso Invrea 38 rosso (Tel. 010 540464; Internet: www.liberodiscrivere.it) ospita, nell’ambito della rassegna “Mercoledì d’autore” ideata dall’editore Antonello Cassan, la presentazione del libro “Una solitudine affollata”, il romanzo d’esordio dello scrittore genovese Francesco Greco, edito da Liberodiscrivere. Insieme all’autore sarà presente Renato Bino. L’entrata al pubblico è gratuita sino ad esaurimento dei posti. “Una solitudine affollata” (168 pagine, prezzo dieci euro, collana “Il libro si libera”) parte da un viaggio in Argentina, che G., un impiegato cinquantenne, compie insieme alla donna che ama e che rappresenta l’improvvisa svolta nella sua vita, che fino ad allora era come tutte le altre. A spingerlo è la comparsa di un misterioso personaggio, del quale scoprirà la vita e i segreti. La storia si sviluppa prima a Buenos Aires, e da qui fino al nord pre andino, nel grosso centro di San Miguel, con un succedersi di esperienze e di incontri con personaggi ricchi di umanità, fino alla conclusione che svelerà al protagonista e ai lettori i misteriosi risvolti della vicenda.
L’autore: Francesco Greco è nato a Genova nel 1955, dove vive. È sposato e ha due figli. Ha sempre desiderato scrivere un romanzo sui temi che più l’appassionano: i viaggi, la storia, gli uomini e le donne incontrate, tanto nella realtà quanto nella fantasia. “Una solitudine affollata” è il suo romanzo d’esordio. «Ma ho sempre amato scrivere - racconta - Una “passionaccia” che ho sin da quando ero ragazzo». Oggi Greco ha 54 anni. Abita nella zona della Valbisagno, è vicedirettore di una filiale bancaria. Ragioniere, si è diplomato presso l’Istituto Vittorio Emanuele, ed è subito entrato a lavorare presso un istituto di credito. Anno dopo anno, ha fatto carriera, sino all’attuale posizione di vice-direttore. Nel romanzo, Greco ha riversato la sua passione per i viaggi: «Ho sempre amato andare in giro, quando il tempo me lo ha permesso. Ho visto tanti posti e ne vorrei vedere altrettanti. Amo, in particolare, le città d’arte italiane, ma anche altri posti meno famosi e più da “scoprire”. E poi mi piace il mare». Da trentacinque anni, Greco lavora in banca. «Scrivo quindi nel tempo libero, in particolare alla sera. “Una solitudine affollata” è il primo romanzo che dò alle stampe, ma in realtà ne ho abbozzato parecchi altri, che mi riprometto di completare, per pubblicare, a breve, anche un secondo libro». Tra gli scrittori preferiti di Greco ci sono Niccolò Ammaniti e, nell’ambito dei classici, Giorgio Bassani. Ama anche la cucina (e prepara molti piatti, seguendo ogni tipo di ricetta) e la musica italiana, in particolare quella degli Anni Sessanta.

INFORMAZIONI
Antonello Cassan - Liberodiscrivere
Tel 335 6900225
E-mail: acassan@liberodiscrivere.it
Internet: www.liberodiscrivere.it

IN PREPARAZIONE LE MANIFESTAZIONI PER IL BICENTENARIO ARGENTINO


SONO PARTITI ANCHE A GENOVA I PREPARATIVI PER IL PROGETTO CULTURALE “ARGENTINA FESTEGGIA IL BICENTENARIO”, IN OCCASIONE DELL'ANNIVERSARIO DEL PRIMO GOVERNO INDIPENDENTE. IN PROGRAMMA TANGO, MOSTRE, CONVEGNI E UN MURALE DELLA FAMOSA ARTISTA MUNÙ ACTIS GORETTA. ORGANIZZAZIONE AFFIDATA A KARINA SANTINI

Sono partiti anche a Genova, come in altri capoluoghi di regione italiani, i preparativi per il progetto culturale “Argentina festeggia il Bicentenario”, in occasione della commemorazione del “Primer Gobierno Patrio - 1810-2010”. L’iniziativa è organizzata dal Consolato Generale dell’Argentina di Milano. A Genova, il Console Generale Gustavo A. Moreno ha affidato la cura dei numerosi eventi alla Dott. Karina Santini, argentina che da parecchi anni vive in Italia e si è distinta nel mondo dello shipping e delle relazioni internazionali. La Santini ha iniziato a pensare al calendario e a tessere una fitta relazione con le amministrazioni pubbliche e con i partner privati. Ne è scaturito un primo programma di massima che coinvolge, per il momento: Ambasciata Argentina a Roma, Consolato Generale Argentino a Milano, Comune di Genova, Camera di Commercio di Genova, Genova-Liguria Film Commission, Museo del Mare, Genoa CFC Spa, Coordinamento Ligure Donne Latinoamericane e Associazione DeadManTalking. «Il 25 Maggio del 1810 - ricorda Karina Santini - nasceva il primo governo indipendente dell’Argentina. Per noi è una festa nazionale. E, in occasione dei duecento anni da questa data, i Consoli di tutto il mondo sono stati incaricati di organizzare eventi nei rispettivi paesi. A Genova, l’Argentina è sempre stata molto amata. Sono molti i genovesi che hanno un parente dalle nostre parti. Non dimentichiamo che moltissime persone partirono come emigranti proprio alla volta dell’Argentina, imbarcandosi dal Porto di Genova». Ecco perché le manifestazioni della “Superba” assumeranno un’importanza fondamentale, anche in ambito nazionale. Karina Santini, che è nel pieno dei preparativi e che ha già riscosso i primi apprezzamenti, auspica una sempre più larga collaborazione, così come un sostegno di sponsor privati. «A Genova ci saranno convegni, mostre, concerti, iniziative legate al tango. Ma possiamo fare molto di più, se i genovesi saranno generosi con noi, magari ricordando come l’Argentina accolse i loro parenti».
Il programma, per il momento, comprende un’anteprima (nel mese di Maggio, ma in data ancora da verificare), e quattro giornate da Mercoledì 9 a Venerdì 11 Giugno 2010. «In Maggio - dice Karina Santini – stiamo valutando la realizzazione di un evento molto interessante insieme al Genoa Football Club, si tratta di “L’Argentina e il calcio”: i giocatori argentini del Genoa (Hernan Crespo e Rodrigo Palacio) incontreranno alcuni bambini delle scuole della città, a Palazzo Tursi, oppure a Palazzo Ducale. L’Argentina è famosa, a livello popolare, soprattutto per il calcio e per i grandi campioni che ha regalato alla storia. Va detto, però, che la Nazione eccelle anche in tanti altri sport, come rugby, polo e tennis».
Mercoledì 9 Giugno 2010: si ipotizza in zona Darsena, il “Tango Callejero” (tango per strada), un’anteprima del Festival di Tango organizzato in città da parecchi anni da Paolina Antognetti, in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Genova.
Giovedì 10 Giugno 2010: alla Camera di Commercio di Genova, il convegno “Argentina - Italia: commercio bilaterale”, con il Console Generale Gustavo A. Moreno e l’Avv. Hugo Pruzzo. Il pomeriggio invece, a Palazzo Ducale, Conferenza sui Diritti Umani. A questo proposito Karina Santini specifica: «Questo è un evento che accomuna Genova e l’Argentina: l’Amministrazione della città di Genova ha dimostrato grande sensibilità nei confronti dei diritti umani a traverso l’organizzazione di molteplici eventi, in Argentina, dopo l’ultima dittatura militare, si sta realizzando un enorme sforzo per ricostruire la propria memoria, per riparare alle violazioni dei diritti umani e per rendere giustizia alle vittime e ai loro familiari».
Venerdì 11 Giugno 2010: al Museo del Mare della Darsena di Genova, apertura ufficiale della Commemorazione per il Bicentenario Argentino; scopertura di una Targa di commemorazione offerta dal Governo Argentino, alla presenza del Sindaco di Genova Marta Vincenzi, del Console Generale Gustavo A. Moreno e del Presidente del Museo del Mare Maria Paola Profumo. Alle 11,30: inaugurazione del Murale realizzato dall’artista Munù Actis Goretta. «Il Museo del Mare - dice Karina Santini - ci ha concesso di “affrescare” un muro esterno del suo edificio. Ho contattato Munù Actis Goretta, che è una delle artiste argentine più famose in Italia e che realizzerà, in esclusiva per Genova, uno dei suoi splendidi murali, che resterà quindi in dono alla città». Alle 12, sempre presso il Museo del Mare: inaugurazione della mostra sull’architettura “Colores de la Boca”, che sarà seguita da una conferenza, che coinvolge la Facoltà di Architettura. «La Boca è uno dei quartieri più importanti di Buenos Aires, dove sono concentrate le famiglie di tanti emigranti genovesi. Non a caso, infatti, spesso in queste strade si sente parlare il dialetto genovese». Alle 21, a Palazzo Ducale: inaugurazione del Festival di Tango, con una serata speciale dedicata al Bicentenario Argentino. Sono previsti gli interventi del Console Generale e della Direttrice del Festival, Paolina Antognetti.
Sabato 12 Giugno 2010: alle 20,30, a Palazzo Ducale, inaugurazione del Festival Internazionale della Poesia dedicata al Bicentenario Argentino: prevista la lettura del “Martín Fierro”, il principale poema argentino, dedicato alla figura del “Gaucho”. «Tutti conoscono l’Argentina per il tango - dice Karina Santini - ma un po’ meno per il suo folclore. Il “Martín Fierro”, in questo senso, è essenziale per accostarsi alla cultura argentina». Alla serata interverranno il Console Generale Gustavo A. Moreno, il Direttore del Festival Claudio Pozzani e Sergio Cogno.
Oltre a questi appuntamenti già fissati, ne sono previsti altri, in fase di elaborazione: «Mi piacerebbe - conclude Karina Santini - fare un omaggio musicale a Mercedes Sosa, la più grande cantante argentina, scomparsa di recente. E poi, nella zona della Darsena, dar vita a un grande appuntamento aperto a tutti tra gastronomia e folclore: con il tango argentino ballato in strada e la degustazione di asado e vino argentino».

KARINA SANTINI. Profilo
Sposata e con un figlio, Ana Karina Santini è nata il 30 Dicembre 1968 a Córdoba (Argentina). È di nazionalità argentina e italiana. Laureatasi in Scienze Politiche presso l’Università Cattolica di Córdoba (Argentina) con il massimo dei voti (nel 1991), ha poi “bissato" in Italia, con una laurea in Scienze Politiche a indirizzo economico, con valutazione di 110 e lode (nel 1997). Si è occupata di “Cooperazione Internazionale e Politiche di Intervento nei Paesi in Via di Sviluppo” per conto del Ministero degli Affari Esteri Italiano e de “La cooperazione tra Italia e Argentina nell’ambito della relazione associativa particolare” e “Rapporti economici tra l’Unione Europea ed il Mercosur” per conto della Banca d’Italia. Le sue esperienze lavorative sono molteplici: in Argentina, è stata presso l’Istituto di Cultura Italiana a Córdoba e presso il Consolato Generale d’Italia a Córdoba. Una volta giunta in Italia, ha svolto le funzioni di segreteria organizzativa per l’Ambasciata Argentina a Roma e ha collaborato con la “Società Italo-Argentina” (Presidenza Victor Uckmar) a Roma e con la Camera di Commercio Italo-Argentina di Milano (Presidenza Riccardo Garrone). Dopo aver prestato consulenze per le società Esaote Biomedica e Cesen Spa in materia di finanziamenti presso l’Unione Europea, è diventata, dal 1997 al 2002, Segretario Generale di MedCruise (presso l’Autorità Portuale di Genova), ovvero l’Associazione dei Porti Crocieristici del Mediterraneo. È stata inoltre Rappresentante commerciale del Porto di Buenos Aires a Genova. Oggi svolge attività di consulenza in proprio. Tra i suoi clienti ci sono: Rina Industry, Ege Ports - Porto di Kusadasi - Turchia, Ente Parco delle Cinque Terre, Stazioni Marittime S.p.A., Liguria International - Società Regionale della Liguria per l’Internazionalizzazione delle imprese, Autorità Portuale di Messina, Porto di Trapani, Porto di Marina di Carrara e Porto di La Spezia. Per quattro anni accademici, infine, ha tenuto, su invito dell’Università di Genova, lezioni nel corso di laurea “Marittime and Port Economics” presso la cattedra di Economia del Trasporto della Facoltà di Economia. Dal 2007 è professore a contratto.

NILDA ACTIS GORETTA. Profilo
Nilda Actis Goretta, detta “Munù”, è una famosissima artista argentina, ex deportata nella prigione Esma durante gli anni della dittatura militare. Da tempo si occupa di arte pubblica e monumentale, realizzando murales collettivi e personali sul tema della memoria e della migrazione. Punto di riferimento del suo percorso artistico è la narrazione dell’epopea della sua famiglia, partita a inizio secolo da Caluso (Torino) e salpata dal porto di Genova alla volta di Buenos Aires. Il mural vuole essere uno strumento per promuovere i temi dell’intercultura e dell’educazione allo sviluppo, un simbolo della memoria personale e collettiva della migrazione, una metafora di Genova come crocevia di culture e esperienze per riflettere sul passato e progettare il futuro. Genova è stata scelta dall’artista (che ha già realizzato altri murales a Torino e a Roma) come porta del Mediterraneo, come città di passaggio di popoli e destini, come luogo ideale per riflettere su una società che non può guardare al futuro senza conoscere la sua storia.

INFORMAZIONI
Ana Karina Santini
E-mail: santini@santiniconsulting.com

APERTE LE ISCRIZIONI AL CORSO DI BELLYNESIAN DELL'INSEGNANTE DI DANZE ORIENTALI AMAR AL RAKISA


SONO APERTE LE ISCRIZIONI AL CORSO DI BELLYNESIAN CHE L'INSEGNANTE DI DANZE ORIENTALI AMAR AL RAKISA TERRÀ DOMENICA 28 FEBBRAIO 2010: ALLA SCOPERTA DEL NUOVO STILE, FUSIONE TRA LA HULA HAWAIANA E LA DANZA DEL VENTRE

Sono aperte le iscrizioni per il corso di Bellynesian che l’insegnante di danze orientali Amar al Rakisa (Internet: www.amar-al-rakisa.it) terrà Domenica 28 Febbraio 2010 in Salita San Matteo 19/16 (Tel. 010 2467200), per conto dell’Associazione Arabesque Italia. L’orario è dalle 11,30 alle 13 e dalle 14 alle 15,30. Il programma prevede lo Studio di una coreografia in stile Bellynesian, ovvero una fusione di Danza Orientale con Danza Hula. Il livello è il base, ma è preferibile avere una preparazione di danza orientale da almeno un anno. Per informazioni e iscrizioni, è possibile telefonare al numero 339 4152372, oppure scrivere una mail all’indirizzo amar_tonia@yahoo.it. La ballerina Amar presenterà a Genova per la prima volta il Bellynesian, ovvero un particolare genere di danza che nasce dall’incontro tra le dolci e rilassanti movenze della Hula Hawaiana e le vibranti percussioni, per fondersi in uno splendido mix con la Bellydance, ovvero la Danza del Ventre.
Altra iniziativa, sono gli “Incontri sulla Danza Orientale” che Amar al Rakisa tiene per due Venerdì al mese, dalle ore 20 alle ore 21,30, presso l’Ateneo della Danza (LungoBisagno Istria 33 B; Internet: www.ateneodelladanza.com). Dopo la prima lezione dedicata al “Baladi - Il Folklore urbano”, Venerdì 5 Febbraio 2010 si parlerà di “Melaya - La sciarpa che avvolge” e Venerdì 19 Febbraio di “Sagat - Pratica con cimbali / ritmi base”. Ogni incontro prevede una piccola parte teorica di introduzione e una parte pratica e coreografica. Altre date previste, con tema da definire, sono: 5 e 19 Marzo; 9 e 23 Aprile; 7 e 21 Maggio; 4 e 18 Giugno. Ogni incontro è della durata di un’ora e mezzo.

AMAR AL RAKISA. Profilo
Danzatrice, insegnante e coreografa di danza orientale, è co-fondatrice dell’Associazione Arabesque Italia, ma anche Tecnico F.I.D.S. C.O.N.I. e Maestra M.I.D.A.S. Si forma dal ’97 presso il prestigioso “Centro Studi Danza Musica e Cultura Orientale Aziza” di Torino, e perfeziona costantemente i suoi studi con maestri di fama internazionale: Mahmoud Reda, Saad Ismail, Dr. Mo Geddawi, Khaled Zouaoui, Morocco, Nelly Mazloum, Fatima Chekkor, Raquia Hassan, Mayodì, Amir Thaleb e la compagnia Arabian Dance School, Hossam e Serena Ramzy, Hassan Hashraf, Hassan Khalil, Leyla Youvana, Hind, Horacio e Beata Cifuentes, Aziza (U.S.A), Ava Fleming, Virginia, Soraya, Amar Gamal, Yousry Sharif. Dal 1998 al 2007 ha fatto parte della compagnia Kawakib, gruppo di Danza Orientale formato da Aziza Abdul Ridha, partecipando al tour di spettacoli etnici in Italia e all’estero, in collaborazione con associazioni multietniche. Come membro della compagnia, ha partecipato a: “Suoni e Colori d’Oriente e d’Occidente” (2001), “Salomè e il corpo impuro della Luna” (2002), “Mata Hari” (2004), “Taks Raks” (2005), “I mille volti di Eva” (2007). Ha partecipato, inoltre, a diverse prestigiose edizioni di festival e rassegne di danza, quali la “Biennale Off dei giovani artisti d’Europa e del Mediterraneo”; “Festival Stelle D’Oriente” I, II, III, IV, V, VI edizione (Torino), organizzato dal Centro Aziza; Festival Internacional de Danza, Musica y Cultura del Medio Oriente di Madrid 2005/2006; 14º Orientalisches Tanzfestival Europas di Duisburg 2006, organizzato da Leyla Youvana. Danzatrice solista dal 1998, ha lavorato sia in Italia che all’estero, ottenendo lusinghieri risultati di pubblico e critica. Ha alle spalle numerose esibizioni nei migliori locali etnici (Centro Culturale Italo Arabo Dar Al Hikma, Il Mercante di Spezie, El Manar, El Karam, Kasba, Safir, Bagdad Cafè, Hafla Cafè, Mille e una Notte di Torino, Dar El Yacout di Milano). Attiva come insegnante dal 1999, ha insegnato a Torino, Asti, Acqui Terme. Attualmente insegna a Chieri (Torino), Genova e Savona, dove tiene corsi, stage e saggi dimostrativi, diffondendo con amore e professionalità la Danza Orientale, credendo nel suo valore artistico e terapeutico. Da sempre continua a partecipare e a organizzare rassegne di carattere culturale ed etnico.

LA HULA HAWAIANA
La Hula è una danza arcaica che appartiene al patrimonio tradizionale e culturale delle isole polinesiane. In quasi tutte queste isole esistevano infatti danze tra loro simili, con differenze di esecuzione da isola a isola, ma con il fine comune di celebrare divinità legate alla natura e alla sua energia. Narra la leggenda che una giovane dea, Hi’iaka, iniziò a ballare interpretando il linguaggio della natura e imitando i movimenti degli alberi e il tremolio delle foglie accarezzate dalla brezza. Si dice anche che le donne hawaiane, essendo rimaste affascinate dalla bellezza della dea e dalla sua danza, decisero di impararla e di praticarla fra loro. I missionari cristiani che raggiunsero le Hawaii dal 1820 non compresero il profondo senso sacro dell’Hula e, credendola immorale, la vietarono. Dopo il 1870 il re Kālākaua ne permise nuovamente la pratica. Originariamente uomini e donne indossavano una gonna corta sui fianchi o un telo che veniva legato e annodato sulle spalle. Sulle caviglie e sui polsi si legavano gioielli d’osso, conchiglie, noci e felci; al collo e sulla testa ornamenti di fiori. Oggi si indossano gonne di stoffa o di foglie i cui colori rappresentano spesso l’isola d’origine dello stile di danza. Vengono utilizzati anche altri motivi o specie di fiori che rappresentano la provenienza dei maestri. Le corone di fiori vengono indossate ancora oggi.

LA MELAYA
La danza della Melaya (termine che significa “scialle nero”) è una danza folcloristica originaria della regione di Alessandria. L’abbigliamento è composto da una gallabiyya - abito lungo tradizionale -, un mandil - un fazzoletto con ponpon che è sistemato sulla testa - e la melaya. Con grande abilità, la danzatrice riesce ad avviluppare intorno al corpo il “grande tessuto nero” eseguendo diverse varianti che a volte mettono in evidenza i movimenti del bacino e a volte quello delle braccia e dei passi, mentre le mani trattengono la melaya. La danza è nata come forma di corteggiamento dell’uomo che cerca di attirare a sè la donna, e della donna che fa la preziosa davanti alle avance dell’uomo. Rievoca le tipiche movenze ammiccanti delle donne di Alessandria d’Egitto, considerate le più belle e attraenti di tutto il paese. Alessandria d’Egitto, cittadina di mare, è sempre stata considerata la città dell’arte ma soprattutto dell’allegria, grazie al temperamento gioviale della sua gente.

LE SAGAT
Sagat è un termine che significa “cimbali”, ovvero particolari strumenti musicali. La danza con le Sagat è eseguita con strumenti di metallo che si suonano con le mani. La danzatrice si muove a ritmo di musica, suonando contemporanemente con le sagat. Sono uno degli innumerevoli strumenti arabi, e uno dei più antichi, che nasce in Egitto circa tremila anni fa: quattro piattini di metallo che si mettono sul pollice e sul dito medio di entrambe le mani. È necessario che la danzatrice conosca i vari ritmi della musica araba per poter ballare e suonare a tempo di musica. Le sagat vengono utilizzate sui seguenti ritmi: Saidi, Maqsoum, Samai, Fallahi, Karachi, Malfouf e Zar.

INFORMAZIONI
Amar Al Rakisa - Tonia Paparella
Internet: www.amar-al-rakisa.it
E-mail: amar_tonia@yahoo.it
Cell. 339 4152372

NELLE CARCERI DELLA TORRE GRIMALDINA LA MOSTRA “SEGRETE - TRACCE DI MEMORIA”


SINO A DOMENICA 31 GENNAIO 2010 A PALAZZO DUCALE, NELLE CARCERI DELLA TORRE GRIMALDINA, È ALLESTITA LA MOSTRA “SEGRETE - TRACCE DI MEMORIA” ORGANIZZATA DA ARTRÈ GALLERY DI BRUNA SOLINAS E DA VIRGINIA MONTEVERDE PER RICORDARE LA SHOAH

Da Martedì 26 Gennaio e sino a Domenica 31 Gennaio 2010 a Palazzo Ducale, nelle Carceri della Torre Grimaldina, si può visitare l'evento d'arte contemporanea “Segrete - Tracce di Memoria”. La mostra, organizzata da Artrè Gallery dell’Arch. Bruna Solinas (piazza delle Vigne 28 rosso, tel. 010 2514448, 010 2465025; Internet: www.artregallery.it) e da Virginia Monteverde con il patrocinio di Genova Palazzo Ducale Fondazione per la Cultura, consiste nell'esposizione delle opere di otto artisti, alleati nel nome della Shoah, nelle celle della Torre Grimaldina, le antiche carceri di Palazzo Ducale. La particolare ambientazione della mostra consente lo sviluppo di un percorso soggettivo tra suggestioni e sensazioni visive. Un'insolita visita individuale nelle segrete della Torre attraverso immagini, installazioni e testimonianze tese all'esigenza di prendere coscienza di quello che fu uno dei capitoli più oscuri della storia dell'umanità. Parte integrante dell'evento, la video-testimonianza di Raimondo Ricci, figura storica della Resistenza e personaggio simbolo della lotta al nazi-fascismo e all'orrore dei lager, intervistato dal giornalista di “Repubblica” Raffaele Niri. Gli artisti in esposizione sono Maurizio Nazzaretto, Davide Dall'Osso, Virginia Monteverde, Adriana Desana, Davide Ragazzi, Ruben Esposito, Oretta Cassisi, Irene Mazza. L'orario di visita, a ingresso libero, è: da Martedì a Domenica dalle 10 alle 13 e dalle 15 alle 18.

INFORMAZIONI
Artrè Gallery
Piazza delle Vigne 28 r
16123 Genova
Tel. 010 2514448, 010 2465025
Internet: www.artregallery.it
E-mail: info@artregallery.it
artregallery@libero.it

SEMIFINALE DEL GENOVA PESTO WORLD CHAMPIONSHIP A FAVORE DELLA BANCA DEGLI OCCHI MELVIN JONES


VENERDÌ 29 GENNAIO 2010, AL GRAND HOTEL SAVOIA DI GENOVA, I LIONS CLUB GENOVA PORTO ANTICO E VALLESCRIVIA E L'ASSOCIAZIONE PALATIFINI ORGANIZZANO UNA SEMIFINALE DEL GENOVA PESTO WORLD CHAMPIONSHIP 2010. RACCOLTA DI OFFERTE PER LA BANCA DEGLI OCCHI MELVIN JONES

Venerdì 29 Gennaio 2010, dalle ore 20 in poi, presso il Grand Hotel Savoia di Genova (Via Arsenale di Terra 5, tel. 010 27721; Internet: www.grandhotelsavoiagenova.it), di fronte alla stazione ferroviaria di Genova Principe, il Lions Club Genova Porto Antico, il Lions Club Valle Scrivia e l’Associazione Palatifini organizzano l'eliminatoria Lions del Genova Pesto World Championship 2010 (Internet: www.pestochampionship.it), ovvero il Campionato Mondiale del Pesto alla Genovese, realizzato nel mortaio secondo la ricetta tradizionale. Durante la serata, che comprenderà una cena (con menu a 45 euro), verranno raccolti fondi in favore della Fondazione Banca degli Occhi Melvin Jones del Distretto Lions 108 Ia 2 - Onlus di Genova (Vico San Matteo 2/4, tel. 010 2461266; Internet: www.banca-occhi-lions.it). Il vincitore della semifinale (saranno ammessi in tutto dieci partecipanti), come spiegano i due presidenti Mario Milanta (Lions Club Genova Porto Antico) e Renzo Oldrati (Lions Club Vallescrivia), «si qualificherà direttamente per la finalissima del Genova Pesto World Championship 2010, che si svolgerà Sabato 20 Marzo 2010 a Palazzo Ducale». La gara sarà curata dall’Associazione Palatifini, che provvederà a distribuire ai partecipanti dieci mortai e l’occorrente per realizzare il pesto secondo la ricetta tradizionale. Ognuno preparerà il suo pesto, poi la giuria, composta da Lions ma anche da membri dell’Associazione, giudicherà quale sarà il pesto migliore. Tutti i presenti potranno “fare il tifo” per l’uno o per l’altro concorrente, anche grazie al gioco “Indovina il vincitore”. Nella Grande Sala del Savoia sarà anche esposto un antico mortaio genovese, del peso di circa quaranta chilogrammi, con il quale si cimenterà Roberto Panizza, presidente dell’Associazione Palatifini. La partecipazione alla cena ed eventualmente alla gara è aperta a tutti. Per informazioni, telefonare al numero 010 2476926, oppure via mail all’indirizzo info@pestochampionship. L’Avv. Santo Durelli, delegato alla comunicazione della Fondazione Banca degli Occhi Melvin Jones, ringrazia sentitamente l'Associazione Palatifini e i Lions Club per l'organizzazione di quest'originale iniziativa e per il sostegno offerto alla benemerita Fondazione.

SAPERNE DI PIÙ. L’ASSOCIAZIONE PALATIFINI
L’Associazione nasce circa dieci anni fa da un gruppo di amici appassionati della gastronomia e dell’arte del “bien vivre”. L’Associazione organizza incontri ed eventi culturali e gastronomici improntati alla qualità della vita e allo stare bene. Pubblica la Rivista “PalatiFini” con cadenza trimestrale, specializzata in gastronomia, curiosità, idee nuove, associazionismo ed eventi della gastronomia e dell’arte. Fortemente radicata a Genova e in Liguria, con l’ideazione e la realizzazione del Campionato Mondiale di Pesto Genovese al Mortaio, l’Associazione si pone l’obiettivo culturale e promozionale di realizzare la prima esperienza di un evento forte, originale e di grande proiezione verso il futuro. Un evento che racconta ed esalta le qualità di un territorio antico. Nel Campionato, cento concorrenti provenienti da tutto il mondo si sfidano a colpi di pestello e mortaio nella preparazione del pesto genovese secondo le modalità tradizionali e utilizzando ingredienti autentici e genuini. La gara è aperta a tutti: professionisti, amatori e curiosi in cucina.

INFORMAZIONI
Associazione Palatifini
Tel. 010 2476926
E-mail: info@pestochampionship
Internet: www.pestochampionship.it

Fondazione Banca degli Occhi Melvin Jones
Vico San Matteo 2/4
Tel. 010 2461266
Internet: www.banca-occhi-lions.it

DJ LUPO E DJ EL PAPI AL RISTORANTE LA MARINA PER IL GIOVEDI’ LATINO


Giovedì 28 Gennaio 2010 dalle 22.30 al Ristorante La Marina della Fiera di Genova (Tel. 010 592 045; nell’Area della Fiera a Sinistra dopo l’ingresso carrabile) per il Giovedì Latino organizzato e promosso da l’Isla Latina (http://www.laislalatina.it/) di Genova serata di discoteca con la consolle nelle capaci mani di dj El Papi e dj Lupo.

DJ LUPO. Profilo.

Il lupo che “divora” le notti latino-americane, a suon di successi e di applausi. Trentotto anni, originario di Cogoleto, Marco Lupi, per tutti Dj Lupo, è il grande protagonista del momento, nel panorama dei ritmi caraibici. Giardiniere di giorno, “maestro del suono” di notte, cura la sua colonna sonora con lo stesso amore con cui accudisce le piante e i fiori. «Sono stato operaio dell’Ilva - racconta - ma ho sempre fatto anche un sacco di altri lavori. La manualità è il mio forte. Anche per questo mi sono messo a fare il dj...». Certo, c’è dietro anche una grande passione per la musica. Che Marco “Salsero” (l’altro suo soprannome) coltiva sin da quando era bambino: «Ascoltavo vinili degli anni Settanta, Ottanta e Novanta. La mia attività - afferma - è davvero incominciata per gioco, mettendo musica tra amici, poi sono passato a fare qualche festa di compleanno». Le prime esperienze arrivano intorno ai 18 anni, dopo un corso per dj. «A quei tempi usavo i vinili, i cd quasi non esistevano ancora. Era tutta un’altra cosa. Mi ricordo un sacco di compleanni, ma anche i primi matrimoni e le prime feste private. Quasi sempre di amici: sapevano che mi piaceva mettere i dischi e mi chiamavano. I generi? Soprattutto il revival anni Settanta e Ottanta e la commerciale di quei tempi, che era molto leggera e tutta cantata». Così Marco è andato avanti dai 18 ai 25 anni, lavorando anche alle sagre di paese, nei pub, nelle discoteche e negli stabilimenti balneari, e offrendo una vasta scelta musicale sia in termini di quantità che di generi musicali diversi. «Ogni sera, ancora adesso, giro con oltre settecento brani. Non si sa mai dove può portare una serata o che cosa il pubblico può preferire e non è professionalmente accettabile farsi trovare impreparati di fronte a una richiesta». I ritmi latini, invece, arrivano più tardi. La svolta è a 31 anni. Marco chiude con la commerciale e con il revival (anche se non definitivamente, perché è pronto a rispolverare vinili e giradischi professionali - i mitici e inossidabili Technics 1200 - ogni volta che gli venga richiesto) e inizia una nuova avventura entusiasmante. Quella con il latino-americano. «Per prima cosa, ho fatto dei corsi di ballo con vari maestri. Le scuole? Baila con Rafael di Rafael Zayas ad Arenzano per un anno e mezzo, Pueblo Blanco di Davide Riccardi a Savona per due anni e Sabor Colombiano con Alex. Da qui, l’ispirazione di unire le mie due passioni». Quella vecchia, il dj; quella nuova, il ballo caraibico. Ed ecco nascere “Marco Salsero”: «Nel latino-americano, prediligo le sonorità più commerciali, soprattutto Salsa, Merengue e Bachata. Ho già lavorato in diversi stabilimenti balneari». Eventi singoli presso i Bagni Aldebaran e i Bagni Lido, entrambi a Cogoleto, ma anche una stagione ai Bagni Europa di Arenzano, insieme al Gruppo di Animazione Sabor Colombiano. E, adesso, l’avventura presso la Pizzeria Punta Pizzo, sempre ad Arenzano, di cui Dj Lupo curerà la direzione artistica per le serate latino-americane (Giovedì e Domenica). Sono tanti gli artisti e i gruppi di animazione con i quali Marco ha già lavorato: oltre a Sabor Colombiano, ecco Max & Fra, Contatto Latino, Rafael Zayas, Davide Riccardi, Mauro Tomatis, El Mariscal de la Salsa e Son Colombianos. Inoltre, Dj Lupo continua ed ha ampliato notevolmente la sua attività extra latino-americano, come dj per matrimoni, addii al celibato e ogni tipo di festa privata. Attualmente è iscritto all’Associazione Artistica Musicale Ligure, con l’iscrizione all’Enpals. Lavora con attrezzatura professionale, con un avanzato impianto audio e video di sua proprietà: consolle Denon 1200, giradischi Technics 1200, quattro corpi di casse, equalizzatore e tre microfoni, utilizzabili anche per il karaoke.


DJ EL PAPI. PROFILO.
Armando Titiana, in arte Dj El Papi, peruviano doc si è formato a Genova come il resident Dj della Isla Latina (http://www.laislalatina.it/) , Gruppo di Animazione e di primaria importanza. El Papi scopre la passione per la consolle dopo un passato da animatore, sempre con la Isla. Oggi propone con una selezione musicale varia, accattivante e vincente. 100 per cento sabor peruviano. Saltuariamente si esibisce anche alla consolle del Caribe Club di Genova Puntavagno.

AGENDA EVENTI DEI LOCALI DI GENOVA E DINTORNI: DA MARTEDI’ 26 A DOMENICA 31 GENNAIO 2010


MARTEDI’ 26 GENNAIO 2010

MARTEDI’ 26 GENNAIO 2010 AL CARIBE CLUB SERATA DISCOLATINA CON DJ MAURICIO HERNANDEZ E ANIMAZIONE IN PISTA CON IL MAESTRO E BALLERINO DAVIDE FAZIO
Martedì 26 Gennaio 2010 al Caribe Club di Genova Puntavagno in Corso Italia 3 (335207103 ; http://www.contattolatino.it/ ) dalle 22.00 serata discolatina con il DJ Mauricio Hernandez e l’Animazione in pista con lo straordinario ballerino italo venezuelano Davide Fazio . Ingresso regolato da drink card : analcolico euro 6 e alcolico euro 8.

MARTEDI’ 26 GENNAIO 2010 AL CEZANNE DJ SET + SPUNTINO DI MEZZANOTTE
Martedì 26 Gennaio 2010 al Cezanne Disco (Via Cecchi 7 r , tel 010541607 oppure 3474224027; http://www.cezannedisco.it/ ) diretto dall’inossidabile Beppe Cantatore dalle ore disco ballabili dalle ore 22'00 disco ballabili con dj Carlo Scaramuzzino. Prima della disco prove di ballo con la Scuola di Ballo di Anna ed Evandro. Spuntino di mezzanotte. 8 Euro la prima consumazione.

MARTEDI’ 26 GENNAIO 2010 AL CARIBE CLUB AL VIA IL CORSO DI BALLO LATINO PER BIMBI CON AMBRA RUSSELLO.
Martedi’ 26 Gennaio 2010 dalle 17 ale 18.00 al Caribe Club di Genova Puntavagno (Corso Italia 3 ; http://www.contattolatino.it/ ; 335207103 ) al via alla prima lezione di Balli Latini per bambini tenuto dalla Maestra Ambra Russello, Campionessa italiana 2009 di Salsa Show con Juan Saturria. “I bambini sono naturalmente portati per il ballo – ricorda Rocco Mariani Patron della Scuola di Ballo dell’Associzaione Contatto Latino - e quello latino mette in evidenza il carattere giocoso e spensierato del ballo. Inoltre acquisiscono disciplina e padronanza nel rapporto con gli altri bimbi , questo grazie anche alla capicaita e sensibilita’ di Ambra “. Le lezioni si svolgeranno anche il Lunedi’ dalle 17.00 alle 18.00. Si pagano solo le lezioni frequentate ed il costo per una lezione e’ di 5 euro. Posteggio gratuito davanti il locale . Possibilita’ di cenare alla Pizzeria Puntavagno a prezzo convenzionato molto favorevole. Informazioni sul sito : http://www.contattolatino.it/ .

PRESSO L’ORDINE DEGLI ARCHITETTI PPC DELLA PROVINCIA DI GENOVA SONO APERTE LE ISCRIZIONI AL CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI ALLA SICUREZZA E R.S.P.P.
L’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Genova organizza presso lasede di Piazza S. Matteo – Chiostro un corso di aggiornamento in cui verrà esaminato il D.Lgs. n.106 del 3 agosto 2009 relativo ai Coordinatori della sicurezza e R.S:P.P.. Il corso si svolgerà dalle ore 16,00 alle ore 20,00 . iscrizione e pagamento entro il 31 Gennaio 2010 . Informazioni presso la Segreteria 0102473272 oppure http://www.ge.archiworld.it/ . Le lezioni si svolgerano il 30 Marzo e il 6-13-20-27 aprile 2010. Il costo : 60.00 euro + iva 20%.

MARTEDI’ 26 GENNAIO 2010 A GENOVA PRESSO AREA DI LIBERODISCRIVERE EDIZIONI LA MOSTRA DI FOTOGRAFIA “BELLEZZA IMPRIGIONATA” DI DIANA LAPIN ED ELISABETTA GOGGI.
Martedì 26 Gennaio 2010 ritorna a casa a Genova in Via G.T. Invrea 38r (Tel. 010540464 ; http://www.liberodiscrivere.it/ ) presso lo spazio espositivo “Area” di Liberodiscrivere Edizioni la Mostra Fotografica “Bellezza Imprigionata” realizzata dalle giovani fotografe Elisabetta Goggi e Diana Lapin,. La Mostra ritrae alcuni aspetti della vita nelle abitazioni popolari del ponente genovese. Il libro edito da liberodiscrivere edizioni sara’ naturalmete disponibile nel Bookshop della casa editrice genovese. Orari dal Martedi’ al Venerdi’ dalle 15.00 alle 18.00. La Mostra si cocludera’ Venerdì 29 Gennaio 2010. Informazioni : http://www.liberodiscrivere.it/ oppure 010540464

MARTEDÌ 26 GENNAIO 2010 IMPORTANTE CONVEGNO/TAVOLA ROTONDA AL TEATRO VERDI DI GENOVA SESTRI PONENTE : EDUCARE OGGI : UNA SPERANZA PER IL FUTURO!
Il Comune di Genova - Municipio VI Medio Ponente, presieduto da Stefano Bernini (foto) , con il supporto operativo della Polisportiva Virtus Sestri Ponente organizza Martedì 26 Gennaio alle ore 20.30, presso il Teatro Verdi di Sestri Ponente un Convegno/Tavola Rotonda sul tema “EDUCARE OGGI: UNA SPERANZA PER IL FUTURO! Per una cultura della solidarietà e dell’altruismo nello sport, nella scuola, in famiglia, ...” .
La serata è incentrata sul mondo giovanile, le relative problematiche e quelle esperienze educative che possono essere veri semi di speranza per un futuro migliore.
Relatore sarà il dott. Ezio Aceti, tra i più noti e stimati psicologi, a livello nazionale, in tale ambito, consulente psicopedagogico del Comune di Milano, direttore del Consultorio famigliare di Erba (Como) e supervisore scientifico del centro socioeducativo di Concorrezzo (Milano). A valle dell’intervento di Aceti, seguirà una Tavola Rotonda cui sono attesi personaggi di primo piano della realtà sociale, politica e sportiva di Genova quali : Fabio Broglia , Consigliere Regionale ; Francesco De Simone , Assessore Provinciale alla Pubblica Istruzione e Politiche giovanili ; Anna del Vigo , Presidente Comitato Regionale FIPAV; Marco Nappi, ex giocatore Genoa FC ; Cristiano Novelli, Cardiologo, Allenatore di nuoto ; Vittorio Ottonello, Presidente Coni Liguria ; Stefano Bernini, Presidente del Municipio di Sestri Cornigliano ; Vittorio Podesta’ , Campione Handbike ; Ilaria Scarcella, Campionessa di nuoto; Paolo Veardo, Assessore Politiche Formative del Comune di Genova. Moderatore della Tavola Rotonda sarà il giornalista RAI Liguria Tarcisio Mazzeo.
Il tema trattato, se pure prenderà spunti dall’ambito sportivo, offre occasioni di riflessione a tematiche di ampio interesse al giorno d’oggi quali il rapporto genitori-figli, le problematiche educative delle fasce giovanili, i problemi quali droga ed alcool, ecc.
L'iniziativa e' in linea con l'azione che in questi anni si è sempre cercato di portare avanti, nell’ottica di valorizzare lo sport come uno strumento educativo primario, e di contribuire alla diffusione di una nuova cultura, protesa a costruire la fraternità universale. Sulla base di questo è stato da tempo avviato il progetto di creazione di un Polo Educativo Intergenerazionale (“Insieme si può”), con la volontà di creare un punto di aggregazione aperto a tutti ed ispirato da valori che vanno al di là dell’appartenenza ad una fede religiosa, una razza o una cultura.

DA MARTEDÌ 26 GENNAIO 2010 PRESSO LO SHOWROOM DI MOLINARI ARREDAMENTI IN VIA ROMA È ALLESTITA A INGRESSO LIBERO “BRIDGE”, LA PRIMA CUCINA DISEGNATA DA GIORGIO ARMANI E PRODOTTA DA DADA
Fino a Mercoledì 31 Marzo 2010, presso lo Showroom di Molinari Arredamenti (via Roma 58 rosso; tel. 010 590971; Internet: http://www.molinariarredamenti.it/), è allestita e visitabile (a ingresso libero) la prestigiosa cucina “Bridge”, ideata, disegnata e progettata da Giorgio Armani. Il famoso stilista di moda si cimenta per la prima volta in questo campo, con la collaborazione di Dada Cucine (Internet: http://www.dadaweb.it/), l’azienda milanese che si è occupata della realizzazione del progetto. Ne nasce un lavoro che è concepito come nucleo vitale della casa e che ruota intorno a due blocchi: uno centrale a “isola”, che racchiude al suo interno tutto il necessario per la preparazione dei cibi e comprende anche un piano ribaltabile che diventa bancone snack, e uno a colonne, con dispensa, forni e segmento refrigerazione. Molinari Arredamenti ha in esclusiva per la Liguria il basso Piemonte e la Toscana l’esposizione di “Bridge”, che è prodotta in serie limitata e distribuita in tutto il mondo. «Funzionalità, comfort e atmosfera: questo rappresenta per me l’ambiente cucina - sostiene Giorgio Armani - Un luogo di “lavoro” estremamente pratico, ma anche un ambiente piacevole per i sensi, in grado di trasmettere delle emozioni e un’atmosfera, proprio come il soggiorno o la zona notte. Quando ho creato “Bridge” con la collaborazione di Dada, ho dunque pensato a una cucina che riuscisse a riassumere in sè questi elementi, uno spazio di mettere in relazione la zona tecnica con l’area dining / living, un “ponte” fra due mondi, un luogo emozionale e sofisticato, pratico e funzionale a un tempo». L’Architetto Matteo Molinari e l’Art Director dello Showroom Janua Palumbo saranno a disposizione di tutti i visitatori per dare informazioni e per spiegare le possibilità progettuali di “Bridge”. Una cucina molto elegante, a partire dai materiali utilizzati: il legno Sukupira - pregiatissimo, che arriva dal Brasile - pannelli frontali in vetro bronzato o in tessuto, e acciaio. L’orario di visita dello Showroom di Molinari è: dal Martedì al Sabato dalle 9,30 alle 13 e dalle 15,30 alle 19,30. Il Giovedì orario continuato dalle 9,30 alle 19,30. “Bridge” è anche sempre visibile dalle vetrine del negozio, passando direttamente sul marciapiede di Via Roma.

MERCOLEDI' 27 GENNAIO 2010

DA MERCOLEDI’ 27 GENNAIO A SABATO 27 FEBBRAIO 2010 L’ACCADEMIA LIGUSTICA DI BELLE ARTI E CENTRO CULTURALE PRIMO LEVI IN COLLABORAZIONE CON PROVINCIA DI GENOVA , CONSIGLIO REGIONALE DELLA LIGURIA ED LIBERODISCRIVERE EDIZIONI PRESENTANO “LA STANZA DELLE MEMORIE”. ARTISTI A CONFRONTO PER REINTERPRETARE E RIVIVERE LA MEMORIA DELL’OLOCAUSTO.
Da Mercoledi’ 27 Gennaio a Sabato 27 Febbraio 2010 l’Accademia Ligustica di Belle Arti e Centro Culturale Primo Levi in collaborazione con Provincia di Genova , Consiglio regionale della Liguria ed Liberodiscrivere Edizioni presentano “La Stanza delle Memorie”. Artisti a Confronto per reinterpretare e rivivere la memoria dell’Olocausto.
Dal 27 Gennaio al 27 Febbraio 2010 installazione collettiva :
Stanza 1 – Accademia Ligustica , Sala Conferenze Museo in Largo Pertini 4 : da martedi’ a sabato 14.30 – 18.30
Stanza 2 – Palazzo Ducale, Spazio Dogana in Piazza Matteotti : da martedi a sabato 14.30 – 18.30
Presentazione dell’evento Mercoledi’ 27 Gennaio 2010 alle 16.30 all’Auditorium Montale del Teatro Carlo Felice
L’ inaugurazione avverra’ Mercoledì 27 Gennaio 2010 : stanza 1 alle 17.30 ; stanza 2 alle 18.30 .
Avranno luogo alcune Conversazioni dal 19 al 21 Febbraio 2010 :
19 Febbraio alle 10.00 a Palazzo Ducale presso la Sala Munizioniere con Luca Borzani “Memoria e Oblio nella societa’ contemporanea”.
19 Febbraio alle 17.30 a Palazzo Ducale presso la Sala Munizioniere con Giuliano Galletta e Riccardo Manzotti “La creazione della memoria”.
21 Febbraio alle 17.30 a Palazzo Ducale presso la Sala Munizioniere con David Bidussa in “La percezione della memoria nell’ebraismo”.

GIOVEDI' 28 GENNAIO 2010

Giovedì 28 Febbraio 2010 alle 17.30 a Palazzo Ducale alla Sala del Minor Consiglio Presentazione del libro “La stanza delle memorie, edizioni Liberodiscrivere , con l’intervento di Luca Borzani, presidente Fondazione per la Cultura di Palazzo Ducale ed Andrea Ranieri , Assessore della Cultura del Comune di Genova. Le 30 Opere che compongono la installazione collettiva sono di Diana Arosio, Alessandro Agudio, Elena Aromando, Claudio beorchia, Marco Carrubba, Luana Dl Prete, Lucia Eefante, Marco Ferraro, Daniela Girotto, Alberto Graziani, Ksenja Laghigna, Daniele Lasalandra, Katherine Mammone, Antonello Mazzei, Erika Ognibene, Le Ossidoriduzioni, Mauro Panichella, Pietro Pizzorni, Alessandro Raso, Ottavia Rizzo, Davide Rolandelli, Federica Sandrini, Mattia Scappini, Natalia Serrano Rodriguez, Laura Sezzi, Luca Toffali, Emanuela Tortello, Trama afonA , Salvatore Van den Busken, Giulia Vasta e Caterina Zanirato.
Il coordinattore del progettoe’ Renato Carpi. Elaborazione preliminare dell’evento a cura dei docenti : Mario Bevenuto, Renato Carpi, Guido Forato, Liliana Iadeluca, Roberto Merani, Pietro Millefiore,Cesare Viel e degli studenti : Vanessa Arrighi, Carlo Besozzi, Virginia Mastrolorito, Elisabetta Scipioni e Manuela Vitale. Workshop di progettazione con i docenti : Pietro Millefiori, Renato Carpi, Liliana Iadeluca; Roberto Merani e Davide Zanoletti e con gli studenti , per progettazione ed allestimento , Elena Aromando, Mauro Panichella, Cristina Peruzzi, Luisa Rognoni, Marta Sitia ed Emanuela Tortello.

GIOVEDI’ 28 GENNAIO 2010 AL RISTORANTE LA MARINA DELLA FIERA DI GENOVA PER IL GIOVEDI’ LATINO DE L’ISLA LATINA SERATA DI BALLO CON DJ LUPO E DJ EL PAPI.
Giovedì 28 Gennaio 2010 dalle 22.30 al Ristorate La Marina della Fiera di Genova ( 010 592 045 ; nell’Area della Fiera a Sinistra dopo l’ingresso carrabile) per il Giovedi’ Latino organizzato e promosso da l’Isla Latina ( http://www.laislalatina.it/ ) di Genova serata di discoteca con la consolle nelle capaci mani di dj El Papi e dj Lupo (foto).

GIOVEDI’ 28 GENNAIO 2008 A GENOVA ALLE 15.00 AL CENTRO CONGRESSI IRIDE DI VIA SERRA 3R A GENOVA CONVEGNO IN OCCASIONE DELL’ANACI DAY SUL TEMA : COME CAMBIERÀ IL CONDOMINIO CON LA RIFORMA DEL CODICE CIVILE
Giovedì 28 Gennaio 2010, dalle ore 15 in poi, presso il Centro Convegni di Iride Mercato (in Via Serra 3 a Genova), il comitato genovese dell’Anaci - Associazione Nazionale Amministratori Condominiali e Immobiliari (Via XX Settembre 2/35 - quinto piano - Tel. 010 532660 - Internet: www.anaci.it, www.anacige.it) organizza, con il patrocinio di Comune e Provincia di Genova e in collaborazione con Iride Mercato, l’Anaci Day 2010, un convegno di grande attualità, perché il tema trattato sarà: “Come cambierà il condominio con la riforma del Codice Civile”. La cittadinanza è invitata a partecipare. Quella del 2010, inoltre, è una edizione molto particolare, perché ricorrono i quarant’anni dalla nascita della professione di amministratore immobiliare. Il programma del pomeriggio è il seguente: ore 15, registrazione dei partecipanti; ore 15,30, presentazione del convegno; ore 15,40, saluti di Valter Pallano, direttore generale di Iride Mercato Spa; ore 15,50, saluti delle autorità presenti: Pietro Membri, presidente nazionale Anaci, Ivano Rozzi, presidente Anaci Liguria, Pierluigi D’Angelo, presidente Anaci Genova. Poi le conferenze, dalle 16,45 in poi: Giuseppe Merello, tesoriere nazionale Anaci, parlerà di “Le garanzie per le prestazioni e gli obblighi derivanti dall’espletamento dell’incarico di amministratore”; Massimo Ginesi, del Centro Studi Nazionale e Regionale Anaci, de “Il progetto di riforma del codice civile in materia condominiale: contenuti, prospettive e problematiche applicative”; Matteo Campora, vice presidente del Centro Studi Immobiliari, di “Riflessioni e proposte per un condominio moderno e responsabile”; Nerio Marino, presidente Uppi International (Unione Piccoli Proprietari Immobiliari), de “Il nuovo ruolo dei piccoli proprietari nel Condominio”; Stefano Salvetti, segretario regionale Sicet (Sindacato Inquilini Casa e Territorio), de “Il nuovo ruolo degli inquilini nel Condominio”. Alle 18, quindi, spazio al pubblico dibattito, mentre alle 18,30 il presidente Pierluigi D’Angelo consegnerà gli Attestati del XXXV Corso 2008/2009 di Formazione Professionale. Si chiude con il cocktail alle 18,45. Modererà il convegno Raffaele Niri, caposervizio della “Repubblica - Edizione di Genova”. L’evento è valido per il rilascio dei crediti formativi agli associati Anaci, esibendo la tessera del 2009. «Ritengo molto importante quest'edizione dell'Anaci Day – afferma il presidente di Anaci Genova, il Rag. Pierluigi D'Angelo – soprattutto per lanciare un segnale forte. Il Codice Civile, in materia di condominio, è fermo dal 1942. Ma nel frattempo molte cose sono cambiate: fare gli amministratori non significa più raccogliere le quote e pagare le spese comuni, ma è un mestiere molto più articolato, con responsabilità civili e penali. Dopo il 1942, sono uscite leggi straordinarie riguardanti il condominio, che hanno reso il panorama più complicato. Ulteriori sentenze della Corte di Cassazione hanno creato ancora più caos. Senza contare l'attuale proposta di legge in discussione presso l'apposita Commissione del Senato, che va a toccare solo questioni marginali, senza entrare nel nocciolo dei nostri problemi. E invece, secondo noi, occorre al più presto una riforma del condominio». L’Anaci Day 2010 è realizzato con il contributo di Iride Mercato, Associazione Bruciatoristi (Manutentori Impianti Riscaldamento Genova), Banca Carige, Istituto Certificazione Europea, Oms - Olcese Pubblicità Srl e Unione Piccoli Proprietari Immobiliari, ma anche tanti altri senza il cui contributo non si riuscirebbe a portare avanti l'iniziativa.

GIOVEDÌ 28 GENNAIO 2010 ORE 18,30 ALL’ ORDINE DEGLI ARCHITETTI PPC DI GENOVA IN PIAZZA SAN MATTEO 18 PROIEZIONE GRATUITA DI : LETTERA22 , UN FILM DOCUMENTARIO DI EMANUELE PICCARDO SU ADRIANO OLIVETTI
Lettera22 è il film documentario su Adriano Olivetti, un industriale, un politico, un urbanista, un'intellettuale che ha segnato con la sua opera la storia del nostro paese. Adriano Olivetti ha contribuito per un trentennio alla formazione della classe dirigente italiana. Il suo pensiero, i suoi scritti e le sue opere sono state e sono tuttora all'avanguardia.
Lettera22 si è posto come obiettivo il racconto di questa straordinaria avventura umana, industriale, culturale e architettonica attraverso le opere rimaste e immediatamente riconoscibili: le architetture. Le architetture però non riuscivano a definire la complessa e poliedrica personalità di Olivetti per questo sono stati coinvolti uomini e donne che, al pari delle architetture, hanno vissuto l'esperienza olivettiana e hanno contribuito a renderla grande.
Adriano Olivetti cresce in un ambiente rivoluzionario di stampo socialista, in cui il livello di innovazione era già presente nel lavoro del padre Camillo, allievo di Galileo Ferraris. Come il padre il giovane Adriano compie alla fine degli anni venti un viaggio negli USA per imparare l'organizzazione del lavoro delle grandi fabbriche americane. A Ivrea verrà realizzata la
modernità, unico esempio di città moderna italiana finita dove, alla presenza della fabbrica, si uniscono le case per gli operai e i dirigenti, gli asili, le scuole, le colonie diurne, i centri servizi sociali realizzate dai migliori architetti italiani: Luigi Figini e Gino Pollini, Annibale Fiocchi, Ottavio Cascio, Marcello Nizzoli, Gian Mario Oliveri, Ignazio Gardella, Eduardo Vittoria, Marco Zanuso, Igino Cappai e Pietro Mainardis, Roberto Gabetti e Aimaro Isola, Mario Ridolfi e Wolfang Frankl, Emilio Tarpino, Alberto Galardi, Giorgio Raineri.
Olivetti fece costruire colonie montane e marine per il soggiorno dei figli degli operai, le sedi distaccate e i negozi di rappresentanza in Italia e nel mondo, progettati da Carlo Scarpa, Kenzo Tange, James Stirling, Louis Kahn, BBPR, Gae Aulenti. Per non parlare degli intellettuali coinvolti nel progetto politico e nella rivista Comunità, tra i quali si ricordano: Luciano Gallino, Franco Ferrarotti, Furio Colombo, Geno Pampaloni, Eugenio Montale, Franco Fortini, Paolo Volponi, Nello Ajello, Enzo Golino...
Lettera22, vuole testimoniare la validità di un progetto, contemporaneamente culturale e industriale, ancora oggi attuale a cinquant'anni, nel 2010, dalla scomparsa di Olivetti.
Il film è patrocinato da: Fondazione Adriano Olivetti, Consiglio Nazionale degli Architetti PPC, docomomo italia.
È realizzato con il sostegno di: Consiglio Nazionale degli Architetti PPC, Alma Mater Studiorum Università di Bologna-Scuola Superiore di Studi sulla Città e il Territorio, Ordine Architetti PPC di Torino, Fondazione Ordine Architetti PPC di Torino, Ordine Architetti PPC di Genova, AXA Assicurazioni.

GIOVEDÌ 28 GENNAIO 2010 AL CARIBE CLUB DI PUNTAVAGNO CORSO DI CAPOERIRA DE ANGOLA PROMOSSO DALLA SCUOLA DI BALLO DELL’ ASSOCIAZIONE CONTATTO LATINO
Giovedì 28 Gennaio 20101 al Caribe Club di Corso Italia 3 – PuntaVagno (335207103 ; www.contattolatino.it ) dalle 19.00 alle 20.30. Corso di Capoerira de Angola promosso da Associazione culturale Contatto Latino. Per tutti i Corsi di Ballo si puo’ consultare il sito web oppure Rocco Mariani al 335207103.

PRESSO L’ORDINE DEGLI ARCHITETTI PPC DELLA PROVINCIA DI GENOVA SONO APERTE LE ISCRIZIONI AL CORSO DI AGGIORNAMENTO PER COORDINATORI ALLA SICUREZZA E R.S.P.P.
L’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Genova organizza presso lasede di Piazza S. Matteo – Chiostro un corso di aggiornamento in cui verrà esaminato il D.Lgs. n.106 del 3 agosto 2009 relativo ai Coordinatori della sicurezza e R.S:P.P.. Il corso si svolgerà dalle ore 16,00 alle ore 20,00 . iscrizione e pagamento entro il 31 Gennaio 2010 . Informazioni presso la Segreteria 0102473272 oppure http://www.ge.archiworld.it/ . Le lezioni si svolgerano il 30 Marzo e il 6-13-20-27 aprile 2010. Il costo : 60.00 euro + iva 20%.

GIOVEDI’ 28 GENNAIO 2010 ALLA PANORAMIC ROOM DEL CARIBE CLUB IL CORSO DI SWING E LINDY HOP DEL MAESTRO DAVIDE SERINI.
Giovedi’ 28 Gennaio 20101 alla Panoramic Room del Caribe Club di Puntavagno (Corso italia 3 ; 335207103 ; http://www.contattolatino.it/ ) lezione di Swing dalle 19.30 alle 20.30 con il Maestro Davide Serini . Lo stesso dalle 20.30 alle 22.00 terra’ la lezione di Lindy Hop e di Balboa. Per gli under 30 sconto del 30% sul costo della lezione. Per gli Universitari sconto del 30% su lezione e tessera di iscrizione al Circolo – Scuola Contatto Latino.

VENERDI’ 29 GENNAIO 2010

VENERDÌ 29 GENNAIO ALLE ORE 15.00 PRESSO IL CENTRO CIVICO DI GENOVA CORNIGLIANO, IN VIALE NARISANO 14, SI SVOLGERÀ IL CONVEGNO DAL TITOLO “UN AIUTO ALLE FAMIGLIE – PROCEDURE PER ASSUMERE BADANTI”, ORGANIZZATO DALL'ATS DEL MUNICIPIO VI MEDIO PONENTE (CORNIGLIANO E SESTRI PONENTE).
Gli Operatori dei Servizi alla Persona del Municipio VI Medio Ponente da tempo non svolgono più soltanto il ruolo di erogatori di prestazioni sociali e assistenziali ai singoli utenti, ma hanno orientato la loro azione verso un più ampio supporto alle famiglie.
L'equipe Caregiver, composta da operatori dell'Ambito Territoriale Sociale del Municipio, ha accumulato un'esperienza pluriennale nell'aiuto alle famiglie con malati affetti da disturbi cognitivi: possiede attualmente una banca dati composta da oltre 200 casi.
Queste famiglie sono definite “seconde vittime” della malattia di Alzheimer, spesso si isolano e non sono in grado di affrontare i crescenti problemi. La malattia di un congiunto diventa fattore di crisi, anche psicologica, per l'intera famiglia. Per questo chiedono un sostegno nell'organizzazione dell'assistenza ai loro cari.
I Caregiver del Medio Ponente hanno al loro attivo esperienze innovative: corsi di formazione per famiglie e badanti, luoghi dove praticare l'autoaiuto, come l'Alzheimer Cafè di Villa Bickley, che hanno coinvolto anche utenti di altre zone della città.
Il fine è quello di rispondere alle richieste dei familiari che vogliono evitare il ricovero o altre soluzioni fuori dall'ambito familiare. In questo quadro si fa pesante il problema delle “badanti”.
Cercare, trovare, assumere una badante è difficile. Molte famiglie non sono in grado di orientarsi e ottenere risposte veloci e soddisfacenti al loro problema. Inoltre il panorama cittadino, al momento, non offre molte badanti “specializzate”, preparate cioè ad affrontare la malattia nelle varie fasi di aggravamento.
L'incontro di Venerdi’ 29 Gennaio 2010 è stato pensato per affrontare con un taglio operativo questi problemi, per sensibilizzare gli operatori pubblici e privati del territorio a lavorare in sinergia e con obiettivi concreti:
- costituire una banca dati delle badanti;
- aprire uno sportello integrato per l'accoglienza ed il supporto alle famiglie;
- assicurare forme di assistenza per la gestione dei contratti di lavoro ;
- offrire consulenza legale per eventuali controversie .
Com'è d'abitudine in questa parte della città saranno chiamati a mettersi “in rete” enti pubblici, associazioni e privato sociale.

VENERDI’ 29 GENNAIO 2010 AL CARIBE CLUB IL GRUPPO DI BALLO DI SALVO PARISI & LATIN GEM NELLO SHOW “MI MUSICA”.
Venerdì 29 Gennaio 20101 al Caribe Club di Genova Foce ( Corso Italia 3 : http://www.contattolatino.it/ ; 335207103 ) dalle 22.30 si esibira’ il Gruppo di Ballo milanese di Salvo Parisi dei Latin Gem (http://www.latingem.it/ ) nello Show “Mi Musica” . i Balletti saranno ispirati a noti temi musicali : da “Vivi la Vida” dei Coldplay ; “Cafè con Leche” un Cha Cha Cha di Alonso Curet ; “Carupano” un Mambo di Johnny Jades ; “Que Lio” un Bolero Cha Cha di Hector Lavoe. Alla consolle DJ Segnor Chelo e Animazione di Caribe Team.

DA VENERDÌ 29 GENNAIO PROSEGUE AL CAFFÈ CRIPPA LA RASSEGNA MUSICALE “PALCO APERTO”: DI SCENA I TORINESI M.A.B., I CANTANTI DELLA SCUOLA DI DINO STELLINI, FRANCISCO BAYON E GLI EVA
Da Venerdì 29 Gennaio 2010 e per tutto il mese di Febbraio prosegue, presso il Caffè Crippa di Corso Buenos Aires 1 gestito da Giancarlo Natoli (tel. 010 5740191; Internet: http://www.newcrippa.it/), il ciclo di musica dal vivo “Palco Aperto”. Ecco il calendario dei prossimi appuntamenti: Venerdì 29 Gennaio, concerto dei torinesi M.A.B., capitanati da Mauro Merra (Internet: http://www.mabsite.it/); Sabato 30 Gennaio, i cantanti della scuola Starlet Studio di Dino Stellini: Chiara Bacci, Andrea Bonanno e Simone Caviglia; Venerdì 5 Febbraio, di scena il latino americano, con il nuovo disco in lingua spagnola del cantante Francisco Bayon, che sarà accompagnato dal Dj Lupo. Venerdì 12 Febbraio, gran ritorno degli Eva! con il loro show. Al termine dell’esibizione delle band in calendario, il palco resterà a disposizione di chiunque volesse suonare, «in una specie di karaoke - dicono Giancarlo Natoli e Jeff Lupera - ma con gli strumenti invece che la voce».

VENERDI’ 29 GENNAIO 2010 AL RISTORANTE E DISCOTECA FELLINI DI GENOVA SERATA “PEPPER E CHIC”.
Venerdì 29 Gennaio 2010 il Fellini Ristorante e Discoteca (Via XII Ottobre 182 rosso, tel. 010 532713; Internet: http://www.teatrofellini.it/ ) diretto da Luca Risso proporra’ il Venerdi’ “Pepper & Chic “ con un pizzico di trasgressione per la presenza di personaggi mito delle notti milanesi come Junelleska . Alle consolle Dj Nando Galli e Mario Taff. Graditissimi i tacchi a spillo con un premio ai piu’ alti . Naturlamente possibilita’ di cenare , a a prezzo fisso comprensivo di entrata e consumazione dopo l’ Aperitivo lungo. Per prenotazioni ed informazioni : 348 5177777

SABATO 30 GENNAIO 2010

SABATO 30 GENNAIO 2010 AL FELLINI PER IL SABATO OVER 30 LIVE MUSIC CON ANDREA RONCATO E LA SUA BAND. LA CENA A PREZZO FISSO E LA DISCOTECA CON I DJ NANDO GALLI E MARIO TAFF. VOCALIST CHRISTIAN E ROBY RUBBA .
Sabato 30 Gennaio 2010 il Fellini Ristorante e Discoteca (Via XII Ottobre 182 rosso, tel. 010 532713; Internet: http://www.teatrofellini.it/ ) diretto da Luca Risso proporra’ per il Sabato Over 30 dalle 21.00 la Cena (Buffet di antipasti, Primi a scelta, secondo, contorno, acqua, vino, dolce e caffe’ ) al prezzo fisso di 25.00 che includerà anche l’ingresso e la prima consumazione. Sommelier della serata il bravissimo Claudio Schiaretti . La serata musicale prevede alle 23.30 il Concerto di Andrea Roncato con la sua Band che intratterra’ il pubblico con il meglio del Revival e della Dance Music. . Il previsto Concerto di Maria Teresa Ruta e la sua Band e’ stato spostato al 13 Febbraio p.v. Alle Consolles delle due sale dalle 01.00 nella Main Room i Dj Nando Galli e la sua Happy Music e Dj Mimmo Roselli e Mario Taff nella Sala Gold revival 70/80/90 con i mitici anni della disco 70/80/90 . Vocalist Christian e Roby Rubba. Il Fellini e’ aperto per colazione tutti i giorni dalle 12.00 alle 15.00 .

SABATO 30 GENNAIO 2010 AL CEZANNE DISCO SERATA REVIVAL E DANCE MUSIC CON DJ M CARLO SCARAMUZZINO.
Sabato 30 Gennaio 2010 al Cezanne Disco di Via Cecchi 7r a Genova Foce ( tel 010541607 oppure 3474224027; http://www.cezannedisco.it/ ) serata che prevede alle 21.30 apertura con ottima cena a Buffet e colonna sonora del Dj Resident Carlo Scaramuzzino.. Costo della serata : entrata, cena a buffet e prima consumazione 14.00 euro.
SABATO 30 GENNAIO 2010 AL BLUE MOON DI GENOVA MARASSI L’ORCHESTRA DI GIORGIO VILLANI DA PIACENZA. . DOMENICA 31 GENNAIO 2010 POMERIGGIO CON FRANCESCA RUBINO BAND
Week end ricco, quello del Blue Moon Music Hall di Genova Marassi (Piazzale Marassi 3; tel. 010 882124) diretto da Mario Valenti. Sabato 30 Gennaio 2010 dalle 21.30, serata con l’ottima Orchestra di Giorgio Villani ( http://www.giorgiovillani.it/ ) proveniente da Piacenza , giovane gruppo che ha raggiunto ormai una maturita’ musicale che ne fanno uno dei migliori d’Italia. Prenotare un tavolo conviene: 010 882124 (segreteria telefonica) oppure 347 4047433. Il giorno dopo , quindi Domenica 31 Gennaio 2010 il Blue Moon prosegue con la programmazione pomeridiana: apertura alle 15.00 con Francesca Rubino Band.
sfavillante mondo, il mondo della musica da ballo.

SABATO 30 GENNAIO PROSEGUE AL CAFFÈ CRIPPA LA SECONDA FASE DELLA RASSEGNA MUSICALE “PALCO APERTO”: DI SCENA I CANTANTI DELLA SCUOLA DI DINO STELLINI
Sabato 30 Gennaio 2010 dalle ore 22 prosegue, presso il Caffè Crippa di Corso Buenos Aires 1 gestito da Giancarlo Natoli (tel. 010 5740191; Internet: http://www.newcrippa.it/), la seconda parte del ciclo di musica dal vivo “Palco Aperto” con i tre cantanti dello Starlet Studio del Maestro Dino Stellini, tra standard americani, inglesi e francesi. Di scena i giovani cantanti Simone Caviglia, Chiara Bacci e Andrea Bonanno con un ricco programma. Al termine dell’esibizione delle band in calendario, il palco resterà a disposizione di chiunque volesse suonare, «in una specie di karaoke - ricorda Giancarlo Natoli - ma con gli strumenti invece che la voce». Offerta speciale : pizza + bibita a 10.00 euro.

SABATO 30 GENNAIO 2010 LA TRATTORIA E PIZZERIA DA ERASMO A VOLTRI PROPONE UN CONCERTO LIVE DELLA COVER BAND EFFETTO SUONO DOPO LA CENA E IL CABARET DI GIUSE MUSETTI.
Sabato 30 Gennaio 2010 alla Trattoria e Pizzeria da Erasmo a Voltri (Via Don Giovanni Verità 2G/r – 0106121303, http://www.utribeach.com/ ) alle 19.30 Cena con intrattenimento dl Cabarettista Giuse Musetti e dalle 22.30 Concerto della Cover Band genovese Effetto Suono (http://www.effettosuono.it/ ) . Prenotare conviene allo 0106121303 oppure allo 3485135201.

SABATO 30 GENNAIO 2010 AL MONDOLISCIO DI PUNTAVAGNO L’ORCHESTRA SILVIO.
Sabato 30 Gennaio 2010 alla Sala di Ballo Liscio a Puntavagno in Corso Italia 3 (http://www.contattolatino.it/ ; 335207103) dalle 21.30 serata di Ballo Liscio e Standard con l’ Orchestra Silvio. Posteggio gratuito e custodito. Possibilita’ di cenatre a prezzo convenzionato con la Pizzeria Puntavagno.
SABATO 30 GENNAIO 2010 AL NEW NAUTILUS DI MARINA DI VARAZZE (SV) NELLA SALA LATINA I BIANCONEROLATINO CON DJ JULIAN E TANTA ANIMAZIONE .
Sabato 30 Gennaio 2009 dalle 23.00 al New Nautilus (Via del Leudo - Marina di Varazze ) discolatino con dj Julian, Dj Daniel e Dj El Canoso e tutto il nuovo staff del gruppo di animazione musicale bianconerolatino curato da Michele Russo con Laura Mongiello, Gloria Giordano ed Hector Nicita . Info e prenotazione tavoli Giuliano Barbera 3920541777 ; http://www.bianconerolatino.it/
SABATO 30 GENNAIO 2010 VISITA AL CASTELLO E AI VIGNETI DEL CASTELLO DI GRILLANO DI OVADA (AL) PREVIA PRENOTAZIONE. DEGUSTAZIONE GRATUITA DI VINI.
Presso l´Azienda Agricola Carlotta e Rivarola - Castello di Grillano in Fraz. Grillano 4 a Ovada (Alessandria - http://www.carlottaerivarola.it/) visita del Castello e dei vigneti previa prenotazione allo 0143821085 oppure 3384856811
SABATO 30 GENNAIO 2010 AL CARIBE CLUB DI GENOVA DA MILANO I GRANDI BALLERINI DI DAVIDE FAZIO E DANIELA MARRELLA PRESENTANO IN ESCLUSIVA IL LORO NUOVO BALLETTO DI SALSA “MALAMBO”. ALLA CONSOLLE IL DJ MARIO HERNADEZ PER LA SERATA DI DI DISCOLATINO E L’ANIMAZIONE CURATA DA CARIBE TEAM.
Sabato 30 Gennaio 2010 al Caribe Club di Genova PuntaVagno (Corso Italia 3 – 335207103 ; www.contattolatino.it ) alle 22.00 da Milano due grandi ballerini quali l’italo-venezuelano Davide Fazio e l’italiana Daniela Marrella che presenteranno in esclusiva per la Ligura il loro nuovo balletto di Salsa “Malambo”. La serata di discolatino vedra’ il Dj Mario Hernandez alla consolle e l’Animazione sara’ curata dal Caribe Team.

SABATO 30 GENNAIO 2010 AL CEZANNE DISCO SERATA DISCOREVIVAL CON DJ CARLO SCARAMUZZINO.
Sabato 30 Gennaio 2010 al Cezanne Disco di Via Cecchi 7r a Genova Foce ( tel 010541607 oppure 3474224027; http://www.cezannedisco.it/) serata che prevede alle 21.30 apertura con l’ottima cena a Buffet e colonna sonora del Dj Resident Carlo Scaramuzzino.. Costo della serata : entrata, cena a buffet e prima consumazione 14.00 euro.

DOMENICA 31 GENNAIO 09
DOMENICA 31 GENNAIO 2010 AL BLUE MOON DI GENOVA MARASSI POMERIGGGIO DI DISCOLISCIO CO IL DJ SET DEL LOCALE.
Domenica 31 Gennaio 2010 dalle 14.30 al Blue Moon Music Hall di Genova Marassi (Piazzale Marassi 3; tel. 010 882124) diretto da Mario Valenti pomeriggio con l’Orchestra di Francesca Rubino Band.

DOMENICA 31 GENNAIO 2010 ALLA SCUOLA DI BALLO KARISMA DI PEGLI POMERIGGIO LATINO CON STAGE GRATUITO DI RUMBA E SERATA DI TANGO CON MILONGA PASIONES.
Domenica 31 Gennaio 2010 alla Scuola Karisma punto Danza a.s.d in Via Cassanello 4r a Genova Pegli dalle 16 .00 Stage gratuito di Rumba a cura dei Maestri Laura Mongiello e Giuliano Barbera. Dopo le 21.00 serata con la Milonga Passiones dei I Maestri di Tango Mimmo e Rosetta ed il loro preparatissimo staff . Info Julian 392 05 41 777 ; http://www.karismapuntodanza.it/

DOMENICA 31 GENNAIO 2010 AL FELLINI RISTORANTE E DISCOTECA APERICENA FINO ALLE 23.00 CON DJ SET.
Domenica 31 Gennaio 2010 il Fellini Ristorante e Discoteca (Via XII Ottobre 182 rosso, tel. 010 532713; Internet: http://www.teatrofellini.it/ ) diretto da Luca Risso proporra’ dalle 18.00 alle 23.00 una Apericena con Dj Set del locale. Per prenotazioni ed informazioni : 348 5177777

DOMENICA 31 GENNAIO 2010 AL CARIBE CLUB DI GENOVA PUNTAVAGNO SERATA CON IL GRUPPO “NUESTRA COSA LATINA” ED I DJ EMA Y MASSY ALLA MILONGA DEL ANGEL IL TANGO DEL MAESTRO GASPARE GIBALDI.
Domenica 31 Gennaio 2010 al Caribe Club di Puntavagno (Corso Italia 3 ; http://www.contattolatino.it/ ; 335207103) serata discolatina dalle 21.30 alle 01.00 con il Gruppo di Ballo " Nuestra Cosa Latina" e la consolle nelle capaci mani di Dj Ema e Dj Massy : tanta Salsa classica, Guaire , Chachacha, Guaguanco e molto altro ancora.
Nella Sala superiore , la Milonga del Angel, dalle 21.30 serata di Tango con il Maestro Gaspare Gibaldi (foto) a far ballare proprio tutti e Muzicalizadores Gaspacho.

DOMENICA 31 GENNAIO 2010 AL CEZANNE SERATA DANZANTE CON DJ CARLO SCARAMUZZINO + CENA A BUFFET.
Domenica 31 Gennaio 2010 al Cezanne Disco (Via Cecchi 7 r , tel 010541607 oppure 3474224027; http://www.cezannedisco.it/ ) diretto da Beppe Cantatore dalle 21.00 e’ disponibile la Cena a Buffet cui segue la serata danzante con la consolle nelle capaci mani di Dj Carlo Scaramuzzino. La prima consumazione a 10 euro.

DOMENICA 31 GENNAIO 2010 NEL POMERIGGIO ALLA MILONGA DEL ANGEL DI PUNTAVAGNO LEZIONE DI TANGO ARGENTINO. SERATA MILONGA CON MUZICALIZADORES GASPACHO.
Domenica 31 Gennaio 2010 presso la Milonga del Angel di Genova Puntavagno (Corso Italia 3 ; www.contattolatino.it ; 335207103) dalle ore 18.30 alle ore 19.45. Lezione di Tango Argentino per Principianti con il Maestro Gaspare Gibaldi. A seguire dalle 21.00 Serata con Muzicalizadores Gaspacho. Il locale presenta un nuovo Parquet in legno e notevoli migliorie di ambiente relativamente alla maggiore disponibilita’ di posti a sedere.

Sabato 23/01/10 ore 22,30!!! DREAM EVIL live @ ROCK IN PEACE Live Pub (ex Toby's), Soncino (CR)!!!


Live @ ROCK IN PEACE Live Pub (ex Toby's), Soncino (CR), sabato 23/01/10 ore 22,30


Ospitato da: DREAM EVIL - Ronnie James DIO Tribute
Quando: sabato 23 gennaio 2010 ore 22,30
Dove: ROCK IN PEACE Live Pub (ex Toby's)
Via Cavagne 8/B
Soncino (CR), 26029

Descrizione: Ronnie James DIO Night with DREAM EVIL

SUPER GRIGLIATA PRE-LIVE!!!
Per prenotazioni DENIS 329/3279859


Per vedere l'evento clicca qui


Sabato 23/01/10 ore 22!!! SCOMUNICA live @ IL CONFLUENTE, Pavia (PV)!!!


Live @ IL CONFLUENTE, Pavia (PV), sabato 23/01/10 ore 22


Ospitato da: SCOMUNICA
Quando: sabato 23 gennaio 2010 ore 22
Dove: IL CONFLUENTE
Viale Venezia 48
Pavia (PV), 27100

Descrizione: ACOUSTIC Night with SCOMUNICA


Per vedere l'evento clicca qui


AL CAFFÈ CRIPPA LA RASSEGNA MUSICALE “PALCO APERTO”


VENERDÌ 29 E SABATO 30 GENNAIO PROSEGUE AL CAFFÈ CRIPPA LA SECONDA FASE DELLA RASSEGNA MUSICALE “PALCO APERTO”: DI SCENA I TORINESI MAB E I CANTANTI DELLA SCUOLA DI DINO STELLINI

Venerdì 29 Gennaio 2010 dalle ore 22 prosegue, presso il Caffè Crippa di Corso Buenos Aires 1 gestito da Giancarlo Natoli (tel. 010 5740191; Internet: http://www.newcrippa.it/), la seconda parte del ciclo di musica dal vivo “Palco Aperto”. Dopo il successo dei primi appuntamenti, si è deciso di raddoppiare, aggiungendo, oltre alla serata del Venerdì, anche quella del Sabato. Ecco il calendario per questa settimana: Venerdì 29 Gennaio, di scena i torinesi M.A.B., affermata rock band del Nord Italia capitanata da Mauro Merra (Internet: www.mabsite.it); Sabato 30 Gennaio, la serata con i tre cantanti dello Starlet Studio del Maestro Dino Stellini, tra standard americani, inglesi e francesi. Di scena i giovani cantanti Simone Caviglia, Chiara Bacci e Andrea Bonanno con un ricco programma. La scaletta - Simone Caviglia in “International Songs in Stile Nave”: “Tous Les Visages De L’Amour” (francese); “Mack The Knife” (tedesco); “The Coffee Song” (inglese); “Ta Pedia Tou Pyrea” (greco); “Mi mancherai” (italiano). Chiara Bacci in “Concerto Stile Americano”: “Evergreen”; “The Way We Were”; “Georgia On My Mind”; “Just The Way You Are”; “My Funny Valentine”. Andrea Bonanno in “Modello Michael Bublè”: “Sway”; “When I Fall In Love”; “The Lady Is A Tramp”; “Isn’t She Lovely”; “Smile”. Al termine dell’esibizione delle band in calendario, il palco resterà a disposizione di chiunque volesse suonare, «in una specie di karaoke - dicono Giancarlo Natoli e Jeff Lupera - ma con gli strumenti invece che la voce».

M.A.B. Profilo
“M.A.B.” è il nome d’arte di Mauro Merra, che nasce a Torino il 28 giugno del 1973. A 5 anni suona la sua prima Bontempi. Anno dopo anno, la passione per la musica cresce sempre di più, al punto che impara a suonare la chitarra da autodidatta. Poi, di seguito, il basso, che prende per scherzo a una festa: strumento che diventa il suo strumento, la sua vera passione. Nel 1987 comincia a scrivere canzoni, influenzato dal suo idolo Zucchero e comunque innamorato del rock blues e della musica italiana, nonostante le altre sue influenze musicali: Police, Genesis, Sting, Ligabue e Peter Gabriel. Nel 1991 prima come cantante, poi come cantante bassista per una cover band, gira il piemonte per sei anni e suona in svariate formazioni. Partecipa a vari concorsi regionali e nazionali, piazzandosi in buone posizioni e suona nei locali più famosi del torinese. Continua a scrivere pezzi suoi, incide varie raccolte e gode di una collaborazione eccezionale: Roberto Puleo, chitarrista di diversi cantanti, fra cui Angelo Branduardi. Recita per un anno e mezzo in una compagnia teatrale di Collegno (Torino) con Diego Casale dei “Mammuth” di “Zelig”. Nel 2001 crea un progetto con le sue canzoni come solista in concerti per beneficienza, che porta avanti fino al 2003. Fermo un giro per un anno per concerti e impegni vari, nel 2004 riprende il progetto con nuovi elementi, con cui sta facendo cose davvero importanti. Nel 2008 arriva secondo a una delle semifinali al Premio “Alex Baroni” al Festival dell’Adriatico. Nel 2009 viene completato l’ep di cinque pezzi con contratto di edizione. Oggi la formazione è completata da Giuliano Mazza alla chitarra solista, Agostino Fesi alla chitarra ritmica e Sarah Colombano alla batteria.

DINO STELLINI. Profilo
Dino Stellini è il fondatore e l’anima del prestigioso Starlet Studio di Via Donaver a San Fruttuoso, che si occupa principalmente della formazione dei cantanti. Genovese di 48 anni, nasce come musicista, quindi diventa arrangiatore, compositore e insegnante di canto. Si è formato in diverse scuole genovesi, già a partire dall’età di quindici anni. «Suonavo il pianoforte e cantavo», ricorda Stellini e, poco tempo dopo, «iniziai a esibirmi nei primissimi pianobar. Dove bisognava suonare sul serio, perché non c’erano mica tanti computer...». Negli studi di Stellini ci sono, in questo periodo, anche dei periodi all’estero. Prima in Svezia, con il maestro Roberto Pronzato, famoso jazzista, poi in Virginia (Stati Uniti), presso la Old Dominion University, dove Stellini si specializza in didattica del canto, grazie al maestro John Toomy. Rientra poi in Italia e, dal 1995, insegna canto a una ricca schiera di allievi, proprio presso lo Starlet Studio. Tra i cantanti della “scuderia” ci sono, attualmente, i bravissimi Andrea Bonanno, Simone Caviglia e Chiara Bacci. Dal 2000, inoltre, Stellini entra a far parte della Scuola Artis di Via Palmaria, come responsabile del settore canto e responsabile della classe di musical. Lavora stabilmente anche con la Compagnia della Rancia, soprattutto per la ricerca di nuovi talenti. Dal suo Starlet Studio sono passati artisti del calibro di Federico Sirianni, Roberta e Gian Piero Allosio, Fabrizio Casalino, Gianluca De Martini, Barbara Tabita, Nitti & Agnello, il compianto Pippo dei Trilli. «Gli allievi - dice Stellini - studiano tecnica di canto e pianoforte, mentre i musicisti già affermati vengono per realizzare provini e master. Il mio compito, per quanto concerne l’insegnamento, è quello di tirar fuori il talento dai giovani». Recentemente inoltre, Stellini ha collaborato con Gian Piero Alloisio nella messa a punto di una serie di brani inediti di Umberto Bindi. In carriera ha vinto concorsi con pezzi suoi, ma anche con brani che ha scritto per i bambini. Ricca, infatti, è la sua produzione dedicata ai più piccoli, così come quella di sigle televisive, specie per emittenti locali. Alcuni suoi pezzi sono stati incisi negli Stati Uniti e cantati dal famoso interprete Tiero Cavalieri, insieme a musicisti di fama internazionale. Lavora regolarmente allo Splendido Hotel di Portofino per alcune serate “vip”, insieme alla violinista Barbara Bosio. Con Andrea Bonanno, Chiara Bacci e Barbara Bosio, infine, presta servizi musicali per matrimoni, convention, eventi e occasioni speciali.

SIMONE CAVIGLIA. Profilo
Trentaquattro anni già compiuti, di cui più della metà trascorsi cantando. È molto ricco, il curriculum di Simone Caviglia, e pieno di risultati prestigiosi. Genovese di origini, ha iniziato ad andare a scuola di canto, presso lo Starlet Studio di Dino Stellini, già nel 1997. È quindi “in squadra” da tredici anni e oggi, oltre a prendere ancora lezioni, collabora con Stellini sia per produzioni che per spettacoli, o anche per dare semplici consigli. «Sono cresciuto dentro la scuola del maestro Stellini - afferma Simone Caviglia - e ci sono molto affezionato, sia dal punto di vista professionale che da quello umano». Prima del canto, Simone è stato un attore: «Ho frequentato vari corsi - racconta - tra cui uno con Enrico Campanati, presso il Teatro della Tosse». Quanto alla musica, prima cantavo in alcuni gruppi nati dentro la scuola, ma nulla di troppo impegnativo. Accanto alla formazione presso lo Starlet Studio, Caviglia ha frequentato degli stage a Londra, dove ha approfondito metodi diversi, tra cui quelli della didattica di canto americana. Nel 1997 ha anche iniziato a esibirsi in giro: prima come cantante di pianobar, poi nel quartetto vocale Starlet Singers, che cantava “a cappella” e che attualmente si è sciolto. Dal 2005, quindi, l’incarico più prestigioso: «Ho iniziato a lavorare sulle navi da crociera della Costa, come “production singer”, ovvero realizzatore e interprete di recital musicali». È qui che Caviglia si è specializzato nelle “Canzoni da nave”. Come cantante solista, vanta un repertorio vastissimo. La sua voce da baritono gli permette di spaziare da Frank Sinatra agli standard americani, per arrivare allo swing e, in tempi recenti, a Michael Bublè. «Ma amo anche il repertorio da musical e alcuni pezzi lirici. Il mio preferito? Sopra a tutti metto Josh Groban, ma adoro anche le voci di colore, come quella di Luther Vandross». Oggi Simone, dopo qualche anno in mezzo al mare, è tornato con i piedi sulla terraferma. «Sto lavorando a dei pezzi miei e ad altri progetti con il maestro Stellini». Nel frattempo, continua a fare audizioni per musical, e ha partecipato ai provini di programmi televisivi come “X Factor” e “Operazione trionfo”.

CHIARA BACCI. Profilo
Giovanissima e di belle speranze (ha da poco compiuto 18 anni), sta seguendo un percorso artistico intenso, tra canto e recitazione. Frequenta da tre anni lo Starlet Studio del maestro Dino Stellini, e ha già completato gli studi di recitazione presso la scuola Quinta Praticabile di Via Cecchi, diretta da Modestina Caputo. «Ora mi sono iscritta al Centro di Formazione Artistica di Luca Bizzarri. Seguo un percorso a metà tra formazione musicale e formazione teatrale». Ottimo soprano, Chiara se la cava con la tradizione americana (soprattutto le canzoni di Barbara Streisand), ma anche con quella francese (il repertorio di Edith Piaf). A scuola, invece, sta frequentando l’ultimo anno presso il Liceo Ginnasio “Doria” di Via Diaz. In passato, ha partecipato a spettacoli teatrali prodotti dalla Quinta Praticabile. Attualmente, canta in formazione con il maestro Dino Stellini e la violinista Barbara Bosio, oltre che in serate organizzate dalla scuola Artis.

ANDREA BONANNO. Profilo
Ventitré anni, fisico imponente quanto la sua voce, Andrea Bonanno è l’indiscusso “crooner” genovese. Frank Sinatra di Quezzi, Michael Bublè di casa nostra: per lui i soprannomi si sprecano. E, in questo caso, servono a spiegare il suo indubbio e innato talento. Studente di Architettura, Andrea canta da otto anni. Ha “scoperto” di avere una voce particolare, oltre a una straordinaria passione, e ha deciso di mettersi all’opera. Ad affinare la sua tecnica è stato il Maestro Dino Stellini, presso il suo Starlet Studio. «Ho iniziato con pezzi swing - ricorda Bonanno - ma poi sono passato anche al gospel e al blues, ampliando i miei orizzonti». In un recital di Andrea Bonanno (è richiestissimo per i matrimoni) c’è un po’ tutto il repertorio non solo dei crooner, ma della grande tradizione americana: da Sinatra a Nat King Cole, per arrivare a Bublè. «Per farmi una cultura musicale - prosegue Bonanno - sono abituato ad ascoltare un po’ di tutto. Anche l’opera». Ultimamente, poi, Andrea sta imparando a suonare il pianoforte. Oltre alle cover, ha già partecipato a progetti discografici inediti, in particolare con i maestri Bruno Cheli e Christian Mehier. «L’obiettivo è di arrivare a un mio disco, ma voglio fare le cose bene e con calma, cercando di non bruciare le tappe per la troppa fretta». Nel palmares di Bonanno ci sono: la vittoria del concorso canoro delle Due Riviere e i secondi posti al Festival “Voci in transito” e al concorso musicale del “Seven Days”. Ha partecipato alle selezioni per il programma “X Factor” e canta abitualmente come solista presso la Chiesa Evangelica Battista di Via Vernazza a Genova Piccapietra.

INFORMAZIONI
Caffè Crippa
Corso Buenos Aires 1
Tel. 010 5740191
Internet: http://www.newcrippa.it/
E-mail: newcrippa@hotmail.com

IL WORKSHOP DI FOTOGRAFIA DI GIANNI ANSALDI


VENERDÌ 12 E SABATO 13 FEBBRAIO 2010 A VILLA BOMBRINI IL FOTOGRAFO GENOVESE GIANNI ANSALDI TERRÀ LO WORKSHOP DI FOTOGRAFIA “DOVE TU SORRIDEVI E NON GUARDAVI”, DEDICATO AL RITRATTO IN BIANCO E NERO IN DIGITALE. ISCRIZIONI APERTE

Venerdì 12 e Sabato 13 Febbraio 2010, presso Villa Bombrini (Via Muratori 5, Genova), il fotografo genovese Gianni Ansaldi (Internet: www.ansaldi.it) terrà dalle ore 10 alle ore 18 l’interessante Workshop di Fotografia “Dove tu sorridevi e non guardavi”. La due giorni di lezioni ed esercitazioni pratiche è dedicata al ritratto ambientato in bianco e nero e in digitale, ovvero la specialità per cui Gianni Ansaldi è conosciuto e stimato, anche grazie alla mostra “Facce Così” e ai libri “Facce Così” e “Volti e risvolti”, entrambi editi da Sagep Editori. Il Workshop si terrà a Villa Bombrini presso la sede della Genova Liguria Film Commission ed è realizzato in collaborazione con il negozio Totalfoto di Viale Brigata Bisagno 44 Rosso (tel. 010 561332; Internet: www.totalfoto.it). Per informazioni, costi e iscrizioni al corso, è possibile scrivere alla mail gianniansaldifoto@yahoo.it, oppure telefonare al numero 010 561332. La disponibilità di posti è limitata. Ecco il programma dei due giorni: Cenni ed analisi su ritratti di grandi ritrattisti; Approccio e conoscenza del soggetto; Ricerca del momento; Individuazione del punctum; Utilizzo della luce ambiente; Nozioni di tecnica fotografica nel ritratto in base alla fotocamera e alle ottiche utilizzate; Utilizzo del software disponibile per una postproduzione rispettosa; Stampa e nozioni sui supporti disponibili. «Ogni partecipante - ricorda Ansaldi - dovrà portare con sè la propria macchina fotografica, qualsiasi essa sia. E, ovviamente, la sua esperienza e la sua curiosità». Al termine verrà consegnato un Attestato di frequenza del corso. Ci sarà anche la possibilità di realizzare una mostra con gli scatti dei partecipanti, oltre a un loro inserimento in una fotogallery sul web.

INFORMAZIONI
E-mail: gianniansaldifoto@yahoo.it
Internet: www.ansaldi.it

Totalfoto - Viale Brigata Bisagno 44 Rosso
Tel. 010 561332
Internet: www.totalfoto.it

MOLINARI ARREDAMENTI PRESENTA “BRIDGE”: LA PRIMA CUCINA DISEGNATA DA GIORGIO ARMANI


DA MARTEDÌ 26 GENNAIO 2010 PRESSO LO SHOWROOM DI MOLINARI ARREDAMENTI IN VIA ROMA È ALLESTITA A INGRESSO LIBERO “BRIDGE”, LA PRIMA CUCINA DISEGNATA DA GIORGIO ARMANI E PRODOTTA DA DADA

Fino a Mercoledì 31 Marzo 2010, presso lo Showroom di Molinari Arredamenti (via Roma 58 rosso; tel. 010 590971; Internet: www.molinariarredamenti.it), è allestita e visitabile (a ingresso libero) la prestigiosa cucina “Bridge”, ideata, disegnata e progettata da Giorgio Armani. Il famoso stilista di moda si cimenta per la prima volta in questo campo, con la collaborazione di Dada Cucine (Internet: www.dadaweb.it), l’azienda milanese che si è occupata della realizzazione del progetto. Ne nasce un lavoro che è concepito come nucleo vitale della casa e che ruota intorno a due blocchi: uno centrale a “isola”, che racchiude al suo interno tutto il necessario per la preparazione dei cibi e comprende anche un piano ribaltabile che diventa bancone snack, e uno a colonne, con dispensa, forni e segmento refrigerazione. Molinari Arredamenti ha in esclusiva per la Liguria il basso Piemonte e la Toscana l’esposizione di “Bridge”, che è prodotta in serie limitata e distribuita in tutto il mondo. «Funzionalità, comfort e atmosfera: questo rappresenta per me l’ambiente cucina - sostiene Giorgio Armani - Un luogo di “lavoro” estremamente pratico, ma anche un ambiente piacevole per i sensi, in grado di trasmettere delle emozioni e un’atmosfera, proprio come il soggiorno o la zona notte. Quando ho creato “Bridge” con la collaborazione di Dada, ho dunque pensato a una cucina che riuscisse a riassumere in sè questi elementi, uno spazio di mettere in relazione la zona tecnica con l’area dining / living, un “ponte” fra due mondi, un luogo emozionale e sofisticato, pratico e funzionale a un tempo». L’Architetto Matteo Molinari e l’Art Director dello Showroom Janua Palumbo saranno a disposizione di tutti i visitatori per dare informazioni e per spiegare le possibilità progettuali di “Bridge”. Una cucina molto elegante, a partire dai materiali utilizzati: il legno Sukupira - pregiatissimo, che arriva dal Brasile - pannelli frontali in vetro bronzato o in tessuto, e acciaio. L’orario di visita dello Showroom di Molinari è: dal Martedì al Sabato dalle 9,30 alle 13 e dalle 15,30 alle 19,30. Il Giovedì orario continuato dalle 9,30 alle 19,30. “Bridge” è anche sempre visibile dalle vetrine del negozio, passando direttamente sul marciapiede di Via Roma.

INFORMAZIONI
Molinari Arredamenti
Via Roma 58 Rosso
Tel. 010 590971

Via Adamoli 533
Tel. 010 804763
Internet: www.molinariarredamenti.it
E-mail: info@molinariarredamenti.it

LA GUIDA RAPIDA DI GENOVA TRADOTTA IN RUSSO DI SAGEP EDITORI


ARRIVA LA GUIDA RAPIDA DI GENOVA TRADOTTA IN RUSSO, A CURA DELLA SAGEP EDITORI. IN VENDITA IN TUTTE LE LIBRERIE E LE PRINCIPALI EDICOLE DELLA CITTÀ, PER RAGGIUNGERE UN ALTRO IMPORTANTE FLUSSO TURISTICO

È in vendita da pochi giorni, presso tutte le librerie e presso le principali edicole della città, la “Guida rapida di Genova”, pubblicazione aggiornatissima e curata dalla Sagep Editori (Via Corsica 21/5, tel. 010 5959539, Internet: www.sagep.it). Il libretto, che si compone di 32 pagine ed è corredato da cartina e plastigrafia del capoluogo ligure, è finalmente disponibile anche in lingua russa, dopo essere stato tradotto in francese, inglese, tedesco e spagnolo. «Andiamo a raggiungere - commenta l’editore Stefano Vablais (nella foto) sempre di più le migliaia di turisti che, da ogni nazione del mondo, vengono a visitare Genova. E ci confermiamo leader nel settore delle pubblicazioni turistiche dedicate al capoluogo ligure». La guida costa appena 3,90 euro e propone alcuni itinerari alla scoperta di Genova e dei suoi immediati dintorni, adattati al periodo di permanenza in città: da 24 ore a 7 giorni. All’interno della guida, si possono inoltre trovare altre importanti informazioni, come ad esempio le zone dello shopping, i piatti della cucina locale, i principali eventi dell’anno e molto altro ancora. Sempre da Sagep, in italiano e in inglese, è a disposizione anche la tradizionale “Guida di Genova” di 230 pagine, al costo di dieci euro. Tutte le pubblicazioni di Sagep, oltre che nelle librerie e nelle edicole, possono essere acquistate anche sul portale web www.sagep.it, dove ci sono anche altre interessanti proposte, nonché notevoli sconti per tutti coloro che aderiscono al Sagep Club.

INFORMAZIONI
Stefano Vablais
Sagep Editori
Via Corsica 21/5 - 16128 Genova
Tel. 010 5959539
Internet: www.sagep.it

PROPOSTA DI UN NUOVO SIMBOLO PER LA LIGURIA


L'ARCHEOBIRRAIO E STORICO DEI LIGURI GIUSEPPE VARLESE PROPONE AI CANDIDATI ALLA PRESIDENZA DELLA REGIONE LIGURIA DI RIPRISTINARE IL SIMBOLO DEL CIGNO, OVVERO L'ANTICO MARCHIO DEI NOSTRI ANTENATI

Dotare la Liguria di un suo preciso simbolo, da far conoscere in giro per l’Italia e per il mondo. È questa la proposta di Giuseppe Varlese, famoso archeobirraio genovese (titolare dell’etichetta Bryton, http://www.birrabryton.it/) e grande appassionato ed esperto di Storia dei Liguri. Nelle sue ricerche che vanno avanti da anni (e che lo hanno portato a produrre la più antica birra luppolata), Varlese ha scoperto che il cigno era l’antico simbolo dei nostri antenati. E ora, a secoli di distanza, propone che questo “marchio” venga adottato dalla Regione Liguria. L’invito, che dà un tocco di colore alla campagna elettorale, è rivolto a tutti i candidati alla presidenza della Regione, che si sfideranno nelle prossime consultazioni elettorali del 28 e 29 Marzo 2010. «Da troppo tempo - ricorda Varlese - i Liguri sono privi di un loro simbolo, intorno al quale legare la propria identità. Io propongo il cigno perché ha sicuramente una sua storia, ben precisa». Ed eccola: in un’antica pietra di fusione per metallo per aste o elsa di spade,ritrovata a Trana vicino a Torino - in un’area allora abitata da popolazioni Liguri e databile intorno al X secolo a.C. - è raffigurato un cigno iperboreo su un sole a quattro raggi. Già allora il cigno indicava l’etnia del popolo Ligure. È questa la più antica testimonianza simbolica dei Liguri. Varlese l'ha fotografata e l'ha fatta riprodurre graficamente dallo studio di grafica genovese Firma (Internet: http://www.firma.it/). Anche Beppe Veruggio, fondatore dello studio, sposa l'iniziativa: «Il cigno è storicamente il simbolo dei Liguri, sarebbe molto interessante che lo si riproponesse. I nostri antenati sono stati un popolo glorioso e tosto, dei fieri combattenti. Quella di introdurre il nuovo simbolo mi sembra un'idea azzeccata che potrebbe segnare anche un rilancio per il nuovo presidente. Da esperto di grafica, dico che i rinnovamenti in politica passano anche attraverso nuovi marchi». «Ma sono altre le storie - aggiunge Varlese - Come la leggenda del re dei Liguri Cicno, che disperato e inconsolabile per la morte del suo ardito amico Fetonte, fu tramutato dagli dei per pietà in cigno». Un’altra leggenda che circonda questo re Ligure, inoltre, è quella di esser stato al comando dei Liguri Apuani e, perduta una battaglia importante contro i romani, permise a loro di deportare 50.000 liguri nel Sannio. Disperato, il re pianse in modo accorato, e il suo pianto si tramutò nel canto del cigno. «Chiedo di ripartire proprio dal ritrovamento archeologico, per dotare la nostra regione di un simbolo che dia il senso di unità anche per gli svariati milioni di Liguri di seconda e terza generazione sparsi nel mondo, che in esso potrebbero identificarsi interagendo con forze nuove allo sviluppo della Liguria».

INFORMAZIONI
Birra Bryton
Vico Bottai 6 rosso Genova
Internet: www.birrabryton.it
E-mail: info@bryton.it
Iose Giuseppe Varlese tel. 347 2522934

IL FINE SETTIMANA DEI LOCALI DI GENOVA E PROVINCIA


VENERDI’ 22 GENNAIO 2010

Al Caribe Club di Genova Foce (Corso Italia 3; 335207103) dalle 22.30 si esibirà il Gruppo di Ballo Made in Italy con il grande ballerino Max Tripicchio in “HOMENAJE A TITO RODRIGUEZ”. Alla consolle del locale di Rocco Mariani il Dj Segnor Chelo. Animazione del Caribe Team.

Dalle ore 22 prosegue, presso il Caffè Crippa di Corso Buenos Aires (tel. 010 5740191), la seconda parte del ciclo di musica dal vivo “Palco Aperto gran ritorno dei Lele delle Scimmie con il loro disco di inediti “L’Involuzione della specie.”

Il Fellini Ristorante e Discoteca (Via XII Ottobre 182 rosso, tel. 010 532713) diretto da Luca Risso proporrà il Venerdi’ scabroso di “Pepper & Chic” con Junelleska, Dj Nando Galli e Mario Taff.. Per prenotazioni ed informazioni: 348 5177777

All’Auditorium Muvita di Arenzano (Ge) a partire dalle 09.00 a cura di F.C.I. con il Patrocinio dell’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Genova e degli altri Ordini e Collegi tecnici , si svolgerà il Convegno sul tema “Bio Strasse il conglomerato ecologico – Pavimentazioni stradali con impatto Ambientale Zero”

Al Cezanne Disco (Via Cecchi 7 r, tel 010541607 oppure 3474224027) diretto da Beppe Cantatore dalle 21.00 per la serata “Il Classico è Fashion” disco ballabili, revival cover a cura del mago della consolle DJ Carlo Scaramuzzino . Segue serata disco con DJ Giulio Allerino . Apertura ore 21,00 con cena a buffet . Il costo della serata sara’ di 10 euro compresa la prima consumazione.

Alla Sala da Ballo Mondoliscio di Genova Puntavagno (Corso Italia 3; 335207103) dalle 21.30 serata di Ballo liscio e Standard con il bravissimo DJ Rinaldo e l’Animazione del Ballerino Raul Hernandez. In serata sara’ presentato anche il Corso di Ballo Liscio e Balli Standard che la Maestra Franca Loppi terrà per la Scuola di Ballo dell’Associazione Contatto Latino.

Alla Trattoria e Pizzeria da Erasmo a Voltri (Via Don Giovanni Verità 2G/r – 0106121303, Arrivare all’Hotel Sirenella e girare in direzione spiaggia) dalle 21.30 serata Karaoke “Alla ricerca di…” condotta dal cantante Aldo “Cat” Panzica. Prenotare conviene : 0106121303 oppure 3485135201.

In Via Santa Zita 12/r il Gruppo di Ballo e Animazione Bianconerolatino (http://www.bianconerolatino.it/ ) in una Festa Latina con Dj Julian, Dj Marlon e Dj Tommy “La Notte” alla consolle. Animazione di Bianconerolatino . Informazioni e prenotazioni al 392/0541777

Dalle 15.00 al Blue Moon Music Hall (Piazzale Marassi 3 – tel. 010882124) pomeriggio Discoliscio con il Dj Set del Locale diretto dal grande Mario Valenti. Prenotazione tavoli : 010882124 oppure 3474047433.

SABATO 23 GENNAIO 2010

Il Fellini Ristorante e Discoteca (Via XII Ottobre 182 rosso, tel. 010 532713 ) proporrà una Cena (al prezzo fisso di 25.00 che includerà anche l’ingresso e la prima consumazione. Poi il Concerto della Cover Band milanese Raul Donovan Live Band che intratterra’ il pubblico con il meglio del Revival e della Dance Music. Ospite di eccezione della serata Fabrizio Corona . Alle Consolles delle due sale dalle 01.00 nella Main Room i Dj Nando Galli e la sua Happy Music e Dj Mimmo Roselli e Mario Taff nella Sala Gold Revival 70/80/90 con i mitici anni della disco 70/80/90 . Vocalist Christian e Roby Rubba.

Al Cezanne Disco di Via Cecchi 7r a Genova Foce ( tel 010541607 oppure 3474224027;) serata dance con l’ospite d’eccezione Den Harrow cantante mito della disco dance degli anni 80 e personaggio amato del reality show “l’Isola” . Il programma completo della serata prevede alle 21.30 apertura co ottima cena a Buffet con colonna sonora del Dj Resident Carlo Scaramuzzino e dell’ospite Dj Roby Pinna. Alle 23.30 esibizione rigorosamente live di Den Harrow. Costo della serata : entrata, cena a buffet e prima consumazione 14.00 euro.

Al Blue Moon Music Hall di Genova Marassi (Piazzale Marassi 3; tel. 010 882124) diretto da Mario Valenti. dalle 21.30, serata con l’ottima Orchestra di Daniele Cordani () proveniente da Piacenza , giovane gruppo che ha raggiunto ormai una maturita’ musicale che ne fanno uno dei migliori d’Italia. . Prenotare un tavolo conviene: 010 882124 (segreteria telefonica) oppure 347 4047433.

Presso il Caffè Crippa di Corso Buenos Aires 1 gestito da Giancarlo Natoli (tel. 010 5740191; I) dalle 22.00 per il ciclo di musica dal vivo “Palco Aperto” Concerto live della band genovese degli Ironici Onirici, un autentico nuovo fenomeno musicale emergente a Genova.

La Trattoria e Pizzeria da Erasmo a Voltri (Via Don Giovanni Verità 2G/r – 0106121303,) propone Sabato 23 Gennaio 2010 dalle 21.30 il Concerto di una delle piu’ solide realta’ della musica live genovese : I Punto d’Appoggio .

A Mondoliscio di Puntavagno in Corso Italia 3 ( 335207103) dalle 21.30 serata di Ballo Liscio e Standard con l’ Orchestra Antico Rione .Posteggio gratuito e custodito. Possibilita’ di cenatre a prezzo convenzionato con la Pizzeria Puntavagno.

Dalle 23.00 al New Nautilus (Via del Leudo - Marina di Varazze ) discolatino con dj Julian e tutto il nuovo staff del gruppo di animazione musicale bianconerolatino. Animazione curata da Michele Russo con Laura Mongiello, Gloria Giordano ed Hector Nicita . Info e prenotazione tavoli Giuliano Barbera 3920541777 ;

Presso l´Azienda Agricola Carlotta e Rivarola - Castello di Grillano in Fraz. Grillano 4 a Ovada (Alessandria) visita del Castello e dei vigneti previa prenotazione allo 0143821085 oppure 3384856811

Al Caribe Club di Genova Puntavagno (Corso italia 3 ; 335207103 ) serata discolatina con Dj Chelo e con il dj savonese Davide Ricks Riccardi. Posteggio gratuito e controllato davanti al locale. Possibilita’ di cenare a prezzo convenzionato presso la Pizzeria Puntavagno. Informazioni 335207103.

DOMENICA 24 GENNAIO 2010

Dalle 15.00 al Blue Moon Music Hall di Genova Marassi (Piazzale Marassi 3; tel. 010 882124) diretto da Mario Valenti pomeriggio di ballo e musica con l’Orchestra di Francesca Rubino Band.

Alla Scuola Karisma punto Danza a.s.d in Via Cassanello 4r a Genova Pegli dalle 16 .00 Stage gratuito di Bachata a cura dei Maestri Laura Mongiello e Giuliano Barbera. Dopo le 21.00 serata con la Milonga Passiones dei I Maestri di Tango Mimmo e Rosetta ed il loro preparatissimo staff . Info Julian 392 05 41 777 .

Il Fellini Ristorante e Discoteca (Via XII Ottobre 182 rosso, tel. 010 532713; ) diretto da Luca Risso proporra’ dalle 18.00 alle 23.00 una Apericena con Dj Set del locale. Per prenotazioni ed informazioni : 348 5177777

Al Caribe Club di Puntavagno (Corso Italia 3 ;; 335207103) serata discolatina dalle 21.30 alle 01.00 con il Gruppo di Ballo " Nuestra Cosa Latina" e la consolle nelle capaci mani di Dj Ema e Dj Massy : tanta Salsa classica, Guaire , Chachacha, Guaguanco e molto altro ancora.Nella Sala superiore , la Milonga del Angel, dalle 21.30 serata di Tango con il Maestro Gaspare Gibaldi (foto) a far ballare proprio tutti e Muzicalizadores Gaspacho.

Al Cezanne Disco (Via Cecchi 7 r , tel 010541607 oppure 3474224027;) diretto da Beppe Cantatore dalle 21.00 e’ disponibile la Cena a Buffet cui segue la serata danzante con la consolle nelle capaci mani di Dj Carlo Scaramuzzino. La prima consumazione a 10 euro.

POST RECENTI